Matteo Berrettini dopo il match con Evans: "Prometto che non ce l’ho con voi inglesi"



by   |  LETTURE 15575

Matteo Berrettini dopo il match con Evans: "Prometto che non ce l’ho con voi inglesi"

Ennesima prestazione maiuscola di Matteo Berrettini sulla superficie della quale ormai il tennista romano può essere considerato uno specialista. Sull’erba del Queen’s, torneo in cui Matteo difende il titolo conquistato lo scorso anno, l’italiano si è imposto con autorità con un doppio 6-3 sul padrone di casa Daniel Evans.

Berrettini ha dimostrato una solidità incredibile al servizio, fondamentale il quale è per il finalista di Wimbledon 2021 ormai un’arma importantissima per il suo stile di gioco. I 21 ace e i 37 punti su 46 vinti con la prima sono la dimostrazione di un dominio totale nei propri giochi di servizio.

Il dato che colpisce maggiormente di Berrettini è che dal suo ritorno in campo, dopo l’infortunio che l’ha tenuto fermo per tutta la stagione su terra, il tennista italiano è ancora imbattuto, frutto delle 4 partite vinte a Stoccarda e quella di oggi.

Il 26enne di Roma migliora quindi ancora i suoi incredibili record su erba, visto che dal 2019 ad oggi “The hammer” ha una percentuale di vittorie dell’82,3 %.

Le parole a bordocampo di Matteo Berrettini

Nella consueta intervista a bordo campo, Berrettini ha analizzato il suo match vinto contro Evans.

“Gli ultimi due game sono stati molto lunghi ma questo è il bello del tennis. Bisogna lottare” ha detto l’italiano, che poi ha scherzato sulla sua incetta di risultati contro tennisti britannici: “Entrambi abbiamo vinto un torneo la settimana scorsa, eravamo in fiducia ed oggi si è visto sul campo.

Ho battuto Murray domenica ed oggi Evans? Prometto che non ce l’ho con voi inglesi! Sono molto felice di essere qui”. Berrettini ha poi concluso rivelando come i grandi e precoci risultati ottenuti dal suo rientro sui campi da gioco non fossero per nulla attesi, ma l’obiettivo adesso è vincere.

“Pochi mesi fa mi sono operato e tornare sull’erba è stata una decisione importante. Avevo dei dubbi sulla superficie scelta per il rientro ma adesso l’obiettivo è vincere di nuovo qui” ha risposto il tennista italiano.