Nick Kyrgios non ha dubbi: "Sono uno dei migliori sull'erba"



by   |  LETTURE 2178

Nick Kyrgios non ha dubbi: "Sono uno dei migliori sull'erba"

Nick Kyrgios ha raggiunto solo due volte i quarti di finale in un torneo del Grande Slam e non è un caso che uno dei migliori risultati della sua carriera sia arrivato sui prati dell’All England Club. L’australiano è in grado di esprimere tutto il suo potenziale sull’erba e ha sorpreso Rafael Nadal agli ottavi di finale di Wimbledon nel 2014; salvo poi perdere contro Milos Raonic nel turno successivo.

Nonostante sia capace di esprimere un tennis di altissimo livello su questa superficie, Kyrgios non ha mai vinto un torneo sull’erba. Il 27enne di Canberra è attualmente impegnato all’evento ATP 500 di Halle e ha iniziato il suo cammino con una convincere vittoria ai danni di Daniel Altmaier.

L’australiano non ha offerto occasioni al suo avversario in battuta e, nel primo set, ha trovato due break. La seconda frazione di gioco, invece, si è rivelata molto più equilibrata. Il tedesco ha tenuto il servizio senza patemi fino al 5-6, quando Kyrgios lo ha sorpreso nel momento più importante della disputa.

Nick Kyrgios: "Classifica sull'erba? Sarei in top 5"

Agli ottavi di finale, l’attuale numero 65 del ranking ATP darà vita a una super sfida con Stefanos Tsitsipas. Il greco ha perso due dei tre match disputati contro il suo prossimo rivale.

Ai microfoni di Tennis TV, Kyrgios ha parlato del suo rendimento sull’erba e mostrato una certa fiducia in vista di Wimbledon. L’australiano ha risposto senza giri di parole a una curiosa domanda; domanda che ha ipotizzato l’esistenza di un ranking relativo alla stagione sull’erba.

“Penso che sarei tra i primi cinque o dieci giocatori del mondo. Sono uno dei migliori sull'erba, decisamente. Mi sento a mio agio su questa superficie” . Kyrgios ha purtroppo ricevuto diversi insulti razzisti a Stoccarda nel corso della semifinale con Andy Murray e si è sfogato su Instagram.

"Quando finirà tutto questo? Capisco che il mio comportamento non sia sempre stato dei migliori. Ma commenti come ‘piccola pecora n*** ‘ e ‘stai zitto e gioca’ , non sono accettabili" .