"Mi sono chiesto se...": le parole di Van Rijthoven dopo il titolo all'Hertogenbosch



by   |  LETTURE 2778

"Mi sono chiesto se...": le parole di Van Rijthoven dopo il titolo all'Hertogenbosch

Quello che è successo nell'ultima settimana in Olanda ha dell'incredibile, soprattutto per quel che riguarda il tennis maschile. Il venticinquenne olandese Tim Van Rijthoven, wild card del torneo e tennista senza nessuna vittoria Atp, ha incredibilmente vinto il torneo battendo due tennisti della Top 10, soprattutto annichilendo in finale il neo numero uno al mondo Daniil Medvedev, sconfitto senza patemi in due set.

Lo stesso russo, per certi versi, è apparso incredulo al termine del match dove ha riempito di elogi Tim. Il tennista è intervenuto al termine del torneo ed ha raccontato quella che in tanti ora definiscono una vera e propria favola: "Sto ancora cercando di capire quello che sta succedendo intorno a me.

Da tennista penso al prossimo match, ma come Tim e non tennista, sto cercando di elaborare tutto quello che ho ottenuto"

Le dichiarazioni di Tim Van Rijthoven dopo la vittoria

Il tennista ha poi continuato: "Tutto questo è nuovo per me, ci vorrà tempo per abituarmi.

È stata una settimana da sogno, vorrei per prima cosa ringraziare il mio team che mi ha aiutato a restare con i piedi per terra per tutta la settimana. Ringrazio il pubblico, il suo supporto è stato incredibile ed è stato bello sentirlo"

Il cronista chiede a Tim se ad un certo punto della carriera ha perso la speranza e lui senza dubbio risponde: "Niente affatto. Dopo tutto sono qui adesso. Negli ultimi anni mi sono chiesto se valesse la pena continuare a provare ad essere un tennista.

Sono contento di aver continuato, oggi lo posso dire. Medvedev? Ho grande rispetto per lui, è un gran tennista, l'ho visto in TV diverse volte ed ora sfidarlo e vincere contro di lui è un sogno. Tutto ciò è un sogno, è stato un onore condividere il campo con lui.

Sicuramente vincere tanti altri titoli ed io, da parte mia, spero di poter condividere ancora il campo con lui" Ora il tennista è a ridosso della Top Ten ed attualmente è il numero 105 delle classifiche mondiali.