Andy Murray è fiducioso: le sue sensazioni prima del match con Nick Kyrgios



by   |  LETTURE 3137

Andy Murray è fiducioso: le sue sensazioni prima del match con Nick Kyrgios

Una partita molto solida. Terza vittoria consecutiva in Germania per Andy Murray, che non appena è cominciata la stagione su erba è diventato fra gli assoluti protagonisti nel circuito Atp. Il britannico ha raggiunto una nuova semifinale al torneo 250 di Stoccarda, dopo quella di una settimana fa al Challenger di Surbiton (Londra).

Ottimo momento per l'esperto tennista scozzese, che ha sacrificato quasi tutta la parte di annata su terra rossa (anche perché il suo fisico non gli permette di giocare a un certo livello) e ha puntato tutto sull'erba, superficie a lui molto congeniale e sulla quale si trova assolutamente a suo agio.

Successo pesante nei quarti di finale contro il greco Stefanos Tsitsipas, prima testa di serie del tabellone che ha dovuto salutare anzitempo la competizione. L'inglese è stato più astuto e bravo nelle fasi cruciali della sfida, soprattutto il tie-break e a sfruttare le chances di break avute nel secondo parziale, per sconfiggere un giocatore che occupa stabilmente le prime cinque posizioni del ranking mondiale.

Un'affermazione di questa portata mancava dal lontano 2016, quando Murray sconfisse Novak Djokovic durante le Nitto Atp Finals.

Le sue parole

Al termine della sfida, aggiudicata col punteggio di 7-6, 6-3, il britannico ha analizzato: "C'era un'atmosfera straordinaria, gli spalti erano quasi tutti pieni e il pubblico molto caldo.

Le condizioni erano davvero belle per giocare a tennis. Penso di aver disputato una buonissima gara" ha dichiarato. Poi ha anche sottolineato: "Lui ha servito in modo incredibile nel primo set. Sentivo di avere pochissime occasioni, ma quando lui creava occasioni sul mio servizio sono rimasto forte e concentrato.

Ho giocato un tie-break davvero solido e nel secondo parziale, una volta che riuscivo a tenere negli scambi, mi sono sentito come se stessi dettando molti punti. È stata una buona prestazione" ha commentato, concludendo la sua intervista sul campo.

Un nuovo match complicato attende ora Andy, che incrocerà a partire dalle ore 15 di sabato 11 giugno l'australiano Nick Kyrgios.