Continua il calvario di Emma Raducanu: "Non sono sicura di cosa sia successo"



by   |  LETTURE 7627

Continua il calvario di Emma Raducanu: "Non sono sicura di cosa sia successo"

Non c’è fine allo sfortunato anno di Emma Raducanu. La tennista britannica, dalla vittoria degli US Open dello scorso anno, non ha raccolto nessun risultato importante: nessun torneo vinto, di nessuna categoria; nei due Slam finora giocati, non è andata oltre il secondo turno.

L’erba, tuttavia, potrebbe rappresentare un nuovo inizio, tornando sulla superficie che l’ha lanciata nel mondo delle professioniste. Il primo torneo, però, non è stato di quelli fortunati: al WTA di Nottingham, la numero undici del mondo è stata costretta al ritiro contro Golubic.

"Non sono davvero sicura di cosa sia successo esattamente, non so cosa avrei potuto fare al riguardo” - ha detto la giocatrice di casa - “Devo fare un controllo e vedremo da lì. È sul lato del mio corpo, si sente forse intorno alle mie costole"

Raducanu ha chiesto il time out medico per provare a risolvere il problema e tornare in campo, ma un particolare colpo le veniva difficile da portare a compimento. "Non vuoi fermarti dopo una o due game e ho cercato di affrontarlo, e mi sono ritrovata anche in vantaggio per 3-1.

A quel punto, sapevo che era solo questione di tempo ad essere onesti. Chiaramente non potevo servire e, a causa del punto [dell'infortunio], dovevo spostare tutto, per girarmi, per muovermi, per servire, per inspirare ed espirare": queste le parole della britannica dopo il ritiro.

L’inizio a Nottingham

Anche lo scorso anno, a Nottingham, Emma Raducanu non aveva superato il primo turno del torneo. Due settimane dopo, però, la britannica si apprestava a calcare il palcoscenico più importante del tennis, Wimbledon.

Nel torneo del Grande Slam, la giovane tennista, allora 18enne, si spingeva fino agli ottavi di finale, ritirandosi con Ajla Tomljanovic per motivi legati all’ansia. “Se l'anno scorso, a Nottingham, mi avessi detto che sarei arrivato al quarto round di Wimbledon, ti avrei risposto: "Sì, già" (ride)” - ha detto in un’intervista rilasciata alla BBC, riportata da Punto de Break - “È stata una settimana positiva e penso di essere stato in grado di sfruttare questo slancio. Per tutta l'estate ho continuato a fare un buon lavoro e ho ottenuto una grande vittoria agli US Open"