"È ridicolo": Tsitsipas insoddisfatto dopo l'eliminazione dal Roland Garros

Dura delusione per il talentuoso tennista greco

by Mario Tramo
SHARE
"È ridicolo": Tsitsipas insoddisfatto dopo l'eliminazione dal Roland Garros

Era il grande favorito per la parte bassa del tabellone ma Stefanos Tsitsipas non si ripete e crolla a sorpresa negli Ottavi di finale del Roland Garros. Il giovane talento greco, finalista lo scorso anno, è caduto in quattro set contro l'astro nascente del tennis mondiale, il danese Holger Rune.

Pessima prestazione di Tsitsipas che aveva un tabellone sulla carta abbastanza agevole e che invece lo ha visto crollare al primo vero buon step. Tsitsipas ha voluto chiudere la conferenza il prima possibile ed ha parlato nel post partita: "Rune ha giocato molto bene, ma devo sottolineare che ho disputato una pessima gara.

Mi sentivo stanco ed ho regalato troppi punti senza farlo neanche rispondere, ho reagito solo quando ero sotto ma non è servito a nulla. Cosa è successo? Negli ultimi giorni ho faticato a trovare il ritmo, ero molto nervoso e frustrato.

Avevo le stesse sensazioni che si hanno quando si cambia attrezzatura ma in generale ho disputato la gara in ritardo ed in difficoltà".

Tsitsipas su Rune e sui programmi futuri

Il greco ha poi continuato: "Rune ha un ottimo servizio ma non è John Isner.

Ho offerto una prestazione ridicola, sono stato testardo poi a non cambiare strategia. Non ho cambiato ed alla fine ho pagato caro questa scelta, ora è tardi. Pressione per il tabellone? Sinceramente non guardo mai il tabellone e non so prima del match chi sarà il mio avversario.

Mentalmente e fisicamente stavo bene e non so cosa è successo. Sono davvero frustrato per quello che è successo perché non sono riuscito ad imporre il mio gioco. Rune? È giovane ed è un avversario davvero unico.

Non è come gli altri e devo dire che ha un gioco fastidioso, ha giocato in modo fantastico ma io non ho avuto l'opportunità di giocare con il mio miglior gioco. Le sconfitte contro Alcaraz e Rune? Entrambi sono partiti dal basso ed anche io mi sono trovato nella loro situazione ma adesso voglio batterli. Ora che ho perso contro di loro voglio fare lo stesso e vendicarmi alla prossima sfida".

Roland Garros
SHARE