Iga Swiatek parla della finale di Champions League: "Volevo davvero..."

La polacca continua la serie positiva di vittorie anche al Roland Garros

by Luca Ferrante
SHARE
Iga Swiatek parla della finale di Champions League: "Volevo davvero..."

Qualche gioco in più all'avversaria ma il percorso di Iga Swiatek al Roland Garros prosegue senza intoppi. La polacca ha superato con successo il terzo turno e lunedì tornerà in campo per affrontare gli ottavi di finale del torneo.

Le sue parole

In conferenza stampa ha dichiarato: "Non voglio dare importanza a questa serie di vittorie. Sto solo giocando a tennis e sto cercando di guardarla dalla prospettiva di non avere niente da perdere. Sono contento di tutto quello che sto facendo, ma voglio procedere passo dopo passo.

Mi sono vista in un momento in cui avevo bisogno di cambiare le cose. Ovviamente ho avuto molte possibilità di vincere la partita, ma c'erano alcune cose che non mi piacevano. Ho provato a cambiarne alcune, perché sento di avere quella varietà per farlo e questo mi dà molta fiducia in campo" ha commentato.

Poi ha proseguito: "È vero che all'inizio stavo dominando abbastanza nettamente, ma nel secondo set ho avuto momenti di dubbio. Non è stata nemmeno una sorpresa, perché sono sempre pronta nel caso il gioco si complicasse.

“Non ho dimenticato di giocare sfide molto combattute e sono pronta per qualsiasi cosa accada in futuro” . Sulla pressione data dalle rivali: "Non so se i miei rivali sentono una pressione extra per giocare contro di me.

Ad esempio, oggi non sapevo come avrebbe reagito la mia avversaria in alcuni punti della gara, perché era la prima volta che ci vedevamo. So come possono reagire Maria o Aryna, perché abbiamo giocato tante volte, ma non ho mai giocato contro Danka e questo è un fattore che mi poteva penalizzare” ha aggiunto.

Prossima sfida con la cinese Zheng Qinwen: "Non sono abituata a giocare match così importanti contro atlete con cui non ho mai giocato. Di solito non guardo molti incontri di tennis, ma sento molti giocatori commentare Zheng.

Sarà una partita molto difficile perché è in ottima forma, ma cercherò di passare ai quarti di finale" ha affermato. E poi, per concludere, un aneddoto sulla finale di Champions League, disputata a Parigi: "Volevo davvero andare ma la verità è che era qualcosa di molto complicato.

Non voglio lasciare la linea di concentrazione che ho nel torneo e abbiamo deciso di non andare. È un peccato perché amo il calcio, ma spero di avere un'altra possibilità in futuro”.

Iga Swiatek Roland Garros
SHARE