Dominic Thiem su Wimbledon senza punti: "Il vero problema è un altro"

Il tennista austriaco parla della scelta di Wimbledon e dell'ATP, ma si focalizza su un altro aspetto della vicenda

by Martina Sessa
SHARE
Dominic Thiem su Wimbledon senza punti: "Il vero problema è un altro"

Dominic Thiem fatica a ritrovarsi. Il tennista austriaco non è andato oltre al primo turno di Roland Garros contro Hugo Dellien, uscendo sconfitto dopo tre set: da quando è tornato a comptere nel circuito, a Marbella, non ha ancora ritrovato il feeling, collezionando solo sconfitte finora.

Nella conferenza stampa che ha seguito il match dell'Open di Francia, l’ex numero tre ha espresso tutta la sua delusione per il risultato e le difficoltà cui va incontro in questa fase riabilitativa. “Mi ci vorrà ancora del tempo per raggiungere il livello degli altri.

Non ci sono ancora. Ho lavorato sodo, ma non è ancora abbastanza, devo accettarlo. Sono sconfitte dure, settimana dopo settimana, ma continuo ad aspettare che accadano gli imprevisti e che, in una partita, tutto arrivi.

È doloroso e deludente, ma dobbiamo continuare”: queste le parole di Dominc Thiem nel post match. Dopo la partita di primo turno, l’austriaco ha voluto esprimersi anche su quello che sta accadendo in merito a Wimbledon: dalla decisione di escludere i russi e i bielorussi da parte degli organizzatori dello Slam a quella conseguente dell’ATP di non assegnare punti per il torneo.

Le parole su Wimbledon

Dominic Thiem ha affrontato il tema di Wimbledon e la presa di posizione dell’ATP, sottolineando quanto questa sia ingiusta nei confronti di alcuni tennisti in particolare. "Riguardo a Wimbledon, penso che sia una decisione difficile per tutti, per alcuni giocatori può essere già molto probabilmente molto doloroso, Berrettini o Novak o Fucsovics, per esempio”, ha detto l’austriaco su i suoi colleghi.

Sebbene non condivida la scelta, soprattutto in ottica ranking, il campione Slam si è voluto focalizzare su un altro aspetto, che è alla base di queste decisioni nel mondo del tennis (e non solo) “Ma dobbiamo sempre tenere a mente che penso che il quadro generale che Wimbledon o tutto il nostro mondo del tennis, semplicemente non è affatto un problema, il vero problema è lì in Ucraina e speriamo che ci sia di nuovo la pace molto presto", ha dichiarato l’ex numero tre del mondo a proposito della guerra.

Dominic Thiem Wimbledon
SHARE