Le sensazioni di Iga Swiatek prima del debutto ufficiale al Roland Garros



by   |  LETTURE 1435

Le sensazioni di Iga Swiatek prima del debutto ufficiale al Roland Garros

Nel 2020 il suo primo (e finora unica) trionfo in un Grande Slam, proprio al Roland Garros. A distanza di due anni Iga Swiatek si presenta ai nastri di partenza del torneo parigino come la favorita numero uno alla vittoria finale, anche per la striscia ancora aperta di cinque titoli consecutivi conquistati in questa già incredibile stagione.

La principale testa di serie del tabellone debutterà contro l'ucraina Tsurenko per lanciare un segnale a tutte le rivali.

Le parole nel Media day

La polacca ha espresso le sue sensazioni dall'arrivo in Francia: "Sono molto emozionata di essere qui, amo tutta l'atmosfera sui campi.

Mi sono allenata già da diversi giorni e sono riuscita ad alzare il ritmo, quindi sono molto contenta" ha spiegato. Poi ha proseguito: "La verità è che non ho ancora giocato un Grande Slam da quando è iniziata la serie di vittorie di fila.

Spero che tutto il lavoro che ho svolto nei tornei precedenti abbia effetto anche qui. Ho pensato più volte che la striscia potesse finire qui, ma ora mi concentro solo sull'allenamento e su come arrivare alla prima partita nel miglior modo possibile" .

La pressione di essere numero uno al mondo: "Sinceramente non ci penso mai. Prima di diventarlo non guardavo nemmeno dove fossi in classifica, sapevo che stavo salendo ma non avevo idea di quale fosse il numero esatto.

Per me è solo un numero e ho cercato di minimizzarlo, ora esserlo è molto diverso, le persone ti trattano in modo diverso e si vede” ha sottolineato. Le affermazioni su Barty: "“È stato uno shock per tutti che Ash si sia ritirata dal tennis.

Mi sono sentito abbastanza triste perché non mi aspettavo quella notizia. Mi sarebbe piaciuto giocare contro di lei e penso che in futuro potrò raggiungere il livello in cui giocava lei. Questo è qualcosa che mi motiva” ha concluso.