Mats Wilander spiega il grande problema di Iga Swiatek al Roland Garros



by   |  LETTURE 3824

Mats Wilander spiega il grande problema di Iga Swiatek al Roland Garros

Mancano pochi giorni all'inizio ufficiale del Roland Garros, il secondo torneo del Grande Slam dell'anno. Se nel torneo maschile ci sono tre o quattro favoriti il torneo femminile vede una situazione differente. La numero uno al mondo Iga Swiatek è un'autentica dominatrice del circuito, viene da una serie incredibile di vittorie ed anche a Parigi la situazione la vede come assoluta protagonista.

Intervenuto ai microfoni di Eurosport l'ex tennista e commentatore Mats Wilander ha parlato del Roland Garros e della possibile favorita a Parigi. Wilander ha chiarito uno dei motivi per cui per la Swiatek è più complicato vincere uno Slam, rispetto ai favoriti del circuito maschile.

"A cinque set la Swiatek sarebbe chiaramente la favorita, soprattutto grazie al livello mostrato nelle ultime settimane. In tre set la situazione è diversa, capita di entrare male in gara e perdere in poco tempo il primo set.

Poi sono tre set, è duramente ribaltare il match. E' ovvio che Iga è la favorita, ma su tre set la situazione non è cosi netta. Lei gioca in un modo molto aggressivo, in alcune cose mi ricorda Rafael Nadal.

Iga Swiatek dopo il ritiro di Ashleigh Barty

In questo 2022 è arrivato a sorpresa il ritiro della numero uno al mondo Ashleigh Barty e da quel momento la situazione nel circuito femminile è cambiato. La Swiatek sta dominando il circuito, ma anche dopo il torneo di Roma ha chiarito le cose: "Ricordo come l’anno scorso sia stato difficile all’inizio, anche quest’anno è stato un po’ difficile abituarsi alla superficie, quindi sono solo orgogliosa di me stessa, onestamente.

Sono assolutamente consapevole che se Ash (Barty, ndr) fosse ancora nel Tour, sarebbe stato molto più difficile e complicato poter vincere partite e tornei" La tennista polacca ha continuato: “Vincere tutti questi tornei consecutivamente è qualcosa di surreale.

Credo che la chiave sia stata quella di continuare a fare le cose che facevo prima. Sono stata in grado di giocare bene e migliorare anche durante il torneo"