"Mi sorprendo sempre di più": le parole di Iga Swiatek prima della finale a Roma

La polacca a caccia del quinto titolo consecutivo

by Luca Ferrante
SHARE
"Mi sorprendo sempre di più": le parole di Iga Swiatek prima della finale a Roma

Iga Swiatek è decisamente la tennista del momento, visti i traguardi impressionanti che sta raggiungendo in questa stagione nel circuito Wta. Con un record attuale di 28 vittorie e appena 2 sconfitte, la polacca andrà a a caccia del quinto titolo consecutivo agli Internazionali Bnl d'Italia, che le consentirebbero di consolidare la vetta del ranking (qualora ce ne fosse ancora bisogno).

Le sue parole

La giocatrice ha dichiarato: "In questi tornei in cui giochiamo giorno dopo giorno, non abbiamo davvero tempo per festeggiare i successi. Subito dopo aver terminato la partita, dobbiamo già pensare alla prossima.

È abbastanza difficile. Sono sicura che avrò tempo per pensare a quello che ho fatto. Mi sorprendo costantemente di poter fare sempre meglio" ha commentato in conferenza stampa. Sulla semifinale vinta nettamente contro Sabalenka: "Sicuramente mi sono sentita un po' diversa, perché penso che il mio livello di concentrazione sia stato costante per tutta la partita.

Forse nel secondo set sono diventata più instabile alla fine. Sono abbastanza felice di aver imparato le lezioni nelle gare precedenti. In altre sfide mi sentivo come se stessi lasciando che i miei avversari tornassero un po' in partita.

Questa volta volevo fare pressione sulla mia avversaria dall'inizio alla fine. Penso che Aryna fosse sotto pressione e quella era la mia tattica. Sono felice di averla realizzata in pieno" ha spiegato. Sulla tunisina Jabeur, rivale nell'atto conclusivo al Foro Italico: "Sinceramente non l'ho vista giocare sulla terra battuta.

Sicuramente ho visto molte partite la scorsa stagione, come ha giocato sul cemento alla fine dell'anno, quando stava cercando di ottenere punti per le finali. Ma non sono sicuro di come giochi sulla terra battuta. Per me è la stessa situazione ogni giorno, perché abbiamo pochi tornei sulla terra battuta ed è impossibile conoscere il gioco di tutti.

Ons è una giocatrice piuttosto complicata per via degli slice e le palle corte, cambiando ritmo. Ho già giocato contro di lei alcune volte. Era sempre difficile" ha affermato. Dopo Roma, l'obiettivo sarà ovviamente il Roland Garros: "È difficile da dire perché, se voglio giocare bene e arrivare in finale, giocherò contro sette atlete.

Avrò diversi tipi di rivali. Difficile dire chi ci sarà alla fine . Non so quale sia il motivo per cui abbiamo avuto così tanti cambiamenti negli ultimi anni" ha concluso.

Iga Swiatek
SHARE