Alexander Zverev attacca l'ATP per la gestione del torneo di Madrid

Il tedesco non risparmia critiche a come è stata gestita la semifinale e la finale del torneo spagnolo

by Martina Sessa
SHARE
Alexander Zverev attacca l'ATP per la gestione del torneo di Madrid

Nessuna difesa del titolo per Alexander Zverev a Madrid. Il detentore del torneo si è dovuto arrendere in due ore, con il punteggio finale di 6-3, 6-1 per Carlos Alcaraz. Una finale che non ha dato molto spazio al tennista tedesco, che era reduce da una semifinale giocata contro Stefanos Tsitsipas il giorno precedente e che è terminata oltre la mezzanotte, essendo l’ultimo match dell’order of play.

“Carlos sta giocando in modo incredibile, non ci sono dubbi. Una cosa che devo dire è che il lavoro ATP è stato un vero disonore questa settimana. Due giorni fa sono andato a letto alle 4:00, 4:30 e ieri sono andato a letto alle 5:20 del mattino.

Per qualsiasi persona normale, sarebbe difficile svegliarsi il giorno successivo”, ha detto il numero tre del mondo Nonostante queste difficoltà, Zverev riconosce comunque i meriti del suo avversario nella finale del Masters 1000 di Madrid.

“Per me giocare una finale contro Carlos Alcaraz, che per me è il miglior giocatore del mondo in questo momento, in un Masters 1000 il giorno dopo, è difficile. Anche se fosse fresco oggi, probabilmente non l'avrei battuto, ma sarebbe sicuramente una partita migliore.

È un grande giocatore, il migliore al mondo in questo momento, ma mi dispiace perché la finale che abbiamo giocato avrebbe potuto essere una grande partita”, ha dichiarato il numero tre del mondo.

Un momento difficile per Zverev

Un errore che non è la prima volta che accade, ma si ripete frequentemente secondo il tennista tedesco: “Non è la prima volta che succede.

Ad Acapulco ho giocato fino alle 5:00 e sono stato sveglio fino alle 8:30. Succede settimanalmente e, a dire il vero, ne sono un po' stanco. La programmazione deve essere fatta meglio”. “È un momento difficile per me”, ha detto nella conferenza stampa che ha seguito la finale, dove ha anche annunciato un gradito ritorno per gli Internazionali di Roma.

“Spero che tutto finisca presto e di poter giocare con calma e concentrarmi sul mio tennis. Mio padre tornerà a Roma, il che mi rende molto felice. Spero che questo sia un grande passo nella giusta direzione. Quest'anno è stato estremamente difficile per me". Photo credits: Twitter @MutuaMadridOpen

Alexander Zverev
SHARE