Le entusiaste parole del presidente della Federazione spagnola per Carlos Alcaraz



by   |  LETTURE 1710

Le entusiaste parole del presidente della Federazione spagnola per Carlos Alcaraz

Nonostante la sua longevità, il dominio di Rafael Nadal è inevitabilmente destinato prima o poi a finire. Anche se la speranza dei sostenitori spagnoli è quella di vederlo competere ad alti livelli per tanti altri anni, il tennista di Manacor può comunque dormire sonni tranquilli, sapendo di lasciare il tennis spagnolo in buone, buonissime mani.

Gli ultimi esaltanti risultati di Carlitos Alcaraz e Paula Badosa fanno pensare che ancora per qualche decennio al vertice delle classifiche ATP e WTA saranno presenti rappresentanti spagnoli. In particolare il 18enne spagnolo ha strabiliato tutti gli appassionati di questo sport, dimostrando un impressionante strapotere che gli ha già consentito di conquistare già 4 titoli in carriera (tre soltanto nel 2022) e di raggiungere rapidamente la nona posizione nel ranking ATP.

Recentemente anche il presidente della Federazione spagnola di tennis Miguel Diaz ha elogiato le gesta del giovane tennista spagnolo, sottolineando la sua rapida ascesa tra i migliori tennisti al mondo.

L’elogio del presidente della federazione spagnola ad Alcaraz e Badosa

In un’intervista con Marca, Diaz ha parlato del periodo fiorente del tennis spagnolo, citando in particolare Alcaraz e Badosa, punte di diamante di un movimento che comprende anche Davidovich Fokina: “Sono due giocatori molto giovani e con loro abbiamo un grande futuro davanti a noi.

I riferimenti sono sempre necessari in tutti gli sport. Paula è la numero due del mondo ed è un riferimento e quello che sta ottenendo a 18 anni Carlitos è incredibile” ha detto il presidente della federazione spagnola.

Parlando nello specifico di Alcaraz, il presidente della federazione ha espresso tutto il suo orgoglio per aver aiutato a emergere il giovane tennista agli inizi della sua carriera. “Siamo molto orgogliosi che quando aveva più bisogno di aiuto, due e tre anni fa, la Federazione lo ha aiutato molto e questo lo ha aiutato a essere nell'élite.

Sarà un riferimento per molti anni per i modi che ha, per il suo modo di giocare ... La gente è molto entusiasta di lui” ha detto Diaz.