Stefanos Tsitsipas rivela che cosa lo spaventa del Mutua Madrid Open



by   |  LETTURE 3260

Stefanos Tsitsipas rivela che cosa lo spaventa del Mutua Madrid Open

Stefanos Tsitsipas è pronto a conquistare Madrid. Il tennista greco, dopo un inizio difficile di stagione a causa del recupero dall’operazione al gomito dopo le ultime ATP Finals, è tornato a siglare ottimi risultati: ultimo tra tutti, la conquista del Masters 1000 di Montecarlo, il primo su terra rossa, vincendo in finale contro Davidovich Fokina.

Nel passaggio dal Principato alla capitale spagnola, non essendoci cambi di superficie, a spaventare maggiormente il numero cinque del mondo è l’altitudine. “Non c'è niente di specifico a cui devo adattarmi.

È diverso dal tennis in terra battuta. Non sembra un torneo sulla terra battuta perché devi fare i conti più con l'altitudine che con la terra stessa. Questa è la sfida su cui devi lavorare. Sono palle più alte e più pesanti.

Si tratta più di colpire quella palla in più lungo la linea e in modo molto accurato", ha detto nella conferenza stampa di Madrid. Non è la prima volta che Tsitsipas che arriva a Madrid con la vittoria conquistata a Montecarlo, ma è il secondo anno.

La differenza, tuttavia, con l’anno scorso per il greco è evidente: “Ho risultati migliori”, ha dichiarato durante il Media Day spagnolo, “Ho acquisito più esperienza e giocato più partite.

Ho visto più scenari di quanti ne avessi visti quando sono venuto qui per la prima volta. Sta a me poterlo utilizzare nel miglior modo possibile"

Tsitsipas si unisce al coro in merito a Wimbledon

Anche il numero cinque del mondo ha detto la sua opinione sulla scelta di Wimbledon di escludere i tennisti e le tenniste russe e bielorusse.

“Quello che è successo non è proprio nel controllo dei giocatori, soprattutto di quelli che provengono dai paesi che più soffrono per la misura presa da Wimbledon. È un argomento delicato di cui parlare.

Penso che non sia giusto che non siano autorizzati a giocare. Non hanno fatto nulla di male per essere automaticamente espulsi dalla competizione", ha concluso Stefanos Tsitsipas la sua conferenza stampa.