Carlos Alcaraz commenta la vittoria su Tsitsipas e accende nuove polemiche



by   |  LETTURE 61462

Carlos Alcaraz commenta la vittoria su Tsitsipas e accende nuove polemiche

Grazie alla vittoria su Stefanos Tsitsipas nel torneo di Barcellona il giovane talento Carlos Alcaraz conferma la sua striscia positiva contro il greco e soprattutto, a soli 18 anni, fa il suo ingresso ufficiale in Top Ten.

È stato un match molto combattuto con il tennista iberico che è stato ad un passo dal chiudere in due set, ma ha subito la rimonta ellenica ed ha avuto la forza poi per chiudere nel terzo set. Un match che ha generato inoltre tante polemiche, Tsitsipas sul set point ha quasi (mirato) al volto di Carlos colpendo in maniera fortissima e mandando fortunatamente la palla solo in corridoio.

Lo spagnolo ha usato un toilet break a fine secondo set, cosa fatta anche dal greco anche a metà terzo set (non riuscita in quanto non era possibile a metà set) ed una sfida che sicuramente farà tanto discutere.

Le parole di Alcaraz in conferenza stampa

Il giovane spagnolo ha parlato in conferenza stampa ed ha rilasciato raggiante interessanti dichiarazioni: "Ho utilizzato spesso il drop shot in quanto sapevo che Stefanos ha da sempre difficoltà nel correre in avanti.

Lo spingevo fuori dal campo con i miei colpi e poi usavo palle corte, è una strategia che uso spesso. A fine secondo set sono andato in bagno e mi sono fermato per dimenticare tutto quello che è successo e concentrarmi solo sul terzo set.

Il pubblico è stato incredibile, è stato fantastico sentire il pubblico urlare il mio nome. I paragoni con Nadal? Li accetto, conosco la strada che devo seguire e continuo lentamente. Ho lavorato tanto e penso di meritare quello che mi sta succedendo.

Tsitsipas e la sua decisione di andare in bagno a metà terzo set? Non conosco alla lettera il regolamento ma ho compreso che ha avuto il warning in quanto non era possibile. Lo ha fatto apposta? Penso di si, voleva fare come me a fine secondo set, fermare il mio ritmo e bloccarmi, fortunatamente non ci è riuscito.

Top Ten? Tutto sta andando cosi velocemente, io avevo come obiettivo di entrare nella Top 15 a fine anno, ma sono felice di essermi sbagliato sulla mia previsione".