Ferrero su Carlos Alcaraz: "Deve crescere ancora"



by ANTONIO FRAPPOLA

Ferrero su Carlos Alcaraz: "Deve crescere ancora"

Uno dei segreti di Carlos Alcaraz porta il nome e il cognome di Juan Carlos Ferrero. L’ex numero uno del mondo segue il talento spagnolo da diversi anni e ha sempre creduto nel suo potenziale. Alcaraz è diventato il terzo tennista più giovane della storia a conquistare un torneo Masters 1000 al Miami Open e si è portato a pochi punti dalla top ten.

Il giocatore classe 2003 non è riuscito ad esprimere il suo miglior tennis sulla terra monegasca e ha rimediato una brutta sconfitta all’esordio contro Sebastian Korda.

Ferrero e il futuro di Carlos Alcaraz

Ricordando i successi ottenuto a Monte Carlo nel 2002 e nel 2003 e parlando del futuro di Alcaraz al programma ATP Uncovered, Ferrero ha dichiarato: “L’atmosfera a Monte Carlo è sempre incredibile.

Puoi guardare il mare e ci sono pochi tornei che ti offrono questa possibilità. È sempre stato uno dei miei tornei preferiti. È stato speciale vincere due titolo qui, perché ho battuto due tennisti molto forti( Carlos Moya e Guillermo Coria, ndr) .

Trasmettere la giusta esperienza ad Alcaraz? Penso sia molto importante per lui. Sta ancora crescendo ed è ancora molto giovane. Cerco di trasferirgli tutta la mia esperienza. A volte parliamo di queste partite, delle sensazioni che ho provato durante le finali o dei pensieri che affollavano la mia mente prima di determinati incontri.

Cerco di condividere con lui tutte le cose di cui potrebbe avere bisogno quando scende in campo” . Al termine della partita persa contro Korda, Alcaraz ha dimostrato grande maturità e spiegato: "Sono un po' deluso da me stesso.

Ho avuto molte occasioni, ero vicino alla vittoria, ma a volte queste sconfitte possono aiutarti. Al momento non penso alle aspettative che le persone hanno su di me. Sono concentrando sul mio percorso e su quello che devo fare.Conferenza stampa dopo una sconfitta come questa? Fa tutto parte del nostro lavoro, devi accettare la sconfitta come meglio puoi.

È solo una sconfitta, non la morte. La prossima settimana ci sarà una nuova opportunità per migliorare, niente di più. A volte ci sono delle domande che possono farti male, ma non ho problemi: fa parte del tennis" .

Carlos Alcaraz