Notte degli Oscar, Sabrina Williams condanna fortemente il gesto di Will Smith

“Dovrebbero togliergli il premio” , sostiene la sorellastra di Venus e Serena in una intervista al The Sun

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
Notte degli Oscar, Sabrina Williams condanna fortemente il gesto di Will Smith

Resterà indelebile nella memoria di tutti il folle gesto nella notte degli Oscar compiuto da Will Smith. Il celebre attore americano – che ha vinto l’Oscar come miglior attore protagonista del film “King Richard” in cui ha vestito i panni del padre e primo allenatore di Venus e Serena – ha rifilato uno schiaffo in diretta mondiale al noto comico Chris Rock, reo di aver fatto una battuta sul taglio di capelli di Jada Pinkett, moglie di Will Smith, affetta da alopecia.

La scena è apparsa così surreale da far credere a tutti che fosse una gag studiata a tavolino, cosa che si è rivelata non essere al momento del discorso dell’attore dopo la consegna del prestigioso premio.

Il tutto ha lasciato a bocca aperta anche la stessa Serena Williams, che sui social si è mostrata allibita per l’accaduto. Ci è andata giù in maniera decisamente più pesante la sua sorellastra Sabrina (disconosciuta da Richard Williams), secondo la quale Will Smith dovrebbe essere addirittura “privato dell’Oscar” da parte dell’Academy, come ha spiegato in una intervista al The Sun.

Sabrina Williams: “Non ho alcuna simpatia per Will Smith”

Intervistata dal tabloid inglese The Sun, Sabrina Williams, sorellastra di Venus e Serena disconosciuta dal padre Richard, è ‘entrata a gamba tesa’ sulla vicenda che ha coinvolto Will Smith e il comico Chris Rock durante la notte degli Oscar.

“Così Will Smith si è arrabbiato, ha esagerato e ha aggredito un'altra persona. Poi non riesce a scusarsi due minuti dopo, ha perso la testa. Wow” , ha dichiarato. “Sono d'accordo che dovrebbe essere privato dell'Oscar” .

Un attacco durissimo quello di Sabrina Williams, la quale ha suggerito il comportamento che l’attore avrebbe dovuto adottare in un contesto così importante: “Ho l'alopecia, posso capirlo perché ho l'alopecia davvero brutta.

Ma non è il momento o il luogo. Se qualcuno ti offende, glielo fai sapere in un ambiente privato: «Ehi, hai offeso mia moglie, ho riso alla battuta, ma mia moglie si è offesa» . Ma salire sul palco nel mezzo di un evento e schiaffeggiare qualcuno, tornare giù e poi urlare dal tuo posto.

Non è proprio appropriato. Se non gli tolgono [l’Oscar], dovrebbero vietargli di partecipare ancora all'evento, perché è semplicemente ridicolo” , ha proseguito la Williams, che poi ha concluso: “Non ho nessuna simpatia per lui perché è [stato] un comportamento irresponsabile.

Probabilmente ha bisogno di andare in terapia. Non sto dicendo che ha problemi di salute mentale, ma forse può parlare con qualcuno perché questo non è un comportamento appropriato” .

SHARE