Taylor Fritz commenta la vittoria e parla del problema alla caviglia



by   |  LETTURE 3334

Taylor Fritz commenta la vittoria e parla del problema alla caviglia

La gioia del primo Master 1000 vinto in carriera e di una vittoria in finale contro il campione spagnolo Rafael Nadal, tradito dalle precarie condizioni fisiche, interrompendo la sua striscia positiva di successi ottenuti in questa stagione.

L'inizio di annata di Taylor Fritz è stato davvero magico con la conquista della top 20 e poi addirittura della top 15 (ora tredicesimo in classifica) con i punti conquistati in terra californiana, dove ha mostrato un tennis solido e maturo.

Lo statunitense, sicuramente insieme al talentuoso 18enne Carlos Alcaraz, è uno dei giocatori più in forma e un cliente davvero scomodo da affrontare e battere per tutti, compreso i migliori al mondo. Un rendimento che l'americano sta cercando di proseguire, naturalmente per scalare ulteriormente il ranking Atp, a Miami, nel quale ha raggiunto il terzo turno seppur con qualche problema di troppo.

Il ragazzo nativo di San Diego ha sconfitto in tre set il kazako Michail Kukuskin, al termine di una partita lottata col punteggio finale di 6-3, 5-7, 6-3. Era la sfida d'esordio nella competizione e soprattutto la prima gara dopo la vittoria a Indian Weels, nel quale non era uscito nella migliore forma fisica.

Le sue parole

Fritz ha commentato l'affermazione: "Fisicamente è stato davvero bello, visto che ero un po' preoccupato per la mia caviglia. Mi sono decisamente trattenuto in allenamento negli ultimi due giorni (sono andato solo una volta), rilassandomi molto.

Onestamente è stato fantastico e sono super felice del mio tennis, in tutti e tre i set giocati. Anche il parziale che ho perso penso di aver giocato bene. Sinceramente è stato troppo bravo quando mi ha battuto.

È stata una partita davvero difficile. Sono felice di averlo superarlo" ha dichiarato al termine del confronto. Ora prossimo match col connazionale Tommy Paul: "Penso che le condizioni qui siano buone per lui.

Probabilmente è uno dei migliori giocatori in tour. Questi sono campi molto lenti, andrà a rete un bel po' e non è mai facile giocare con uno dei tuoi migliori amici, anche se in passato ho sempre giocato bene. Sarà una partita davvero difficile, perché sta giocando ottimamente" ha concluso.