Nick Kyrgios: "È solo un match di tennis, gli va data la giusta importanza"



by   |  LETTURE 8852

Nick Kyrgios: "È solo un match di tennis, gli va data la giusta importanza"

Il tennista australiano Nick Kyrgios è uno dei tennisti più in forma del momento. L'atleta è attualmente fuori dalla Top 100 mondiale ma è allo stesso tempo un avversario temibile per chiunque.

Impegnato nel Masters 1000 a Miami il tennista ha battuto prima il francese Adrien Mannarino e poi ha inflitto una clamorosa lezione al russo Andrey Rublev, attualmente membro della Top Ten. Tanti i temi trattati in conferenza, da Naomi Osaka fino al caso di Jenson Brooksby, protagonista l'altra notte di un brutto episodio.

Ecco le dichiarazioni di Nick: "Sono felice della vittoria, ma sono consapevole che le cose cambiano velocemente. Non avere problemi extra tennistici ti aiuta a giocare meglio ed in questo momento ho la mentalità giusta.

Alla fine è solo un match di tennis e nel mondo ci sono cose più importanti e sono quelle solo che dovrebbero avere la nostra attenzione"

Kyrgios commenta il caso di Jenson Brooksby

Lo scorso turno Brooksby ha lanciato per la rabbia una racchetta e questa ha colpito la gamba di un raccattapalle.

Il tennista ha ricevuto solo un penalty point e secondo alcuni questo episodio meritava una sanzione più importante. A riguardo Kyrgios ha commentato: "Tutti abbiamo fatto scelte sbagliate in carriera e nella vita, io in primis.

Nessuno è perfetto, non sono una persona che giudica i comportamenti altrui, Jenson è giovane e capirà in fretta i suoi errori. Tanta gente ha gli occhi su di lui e lo comprenderà presto. Non sono un modello di riferimento nel tour, ma in altre cose sono un buon modello.

Mi prendo le mie responsabilità quando capita. Jenson è un grande talento per questo sport, adoro guardarlo. Non credo che sia una cosa che farà di nuovo. Osaka? Ho parlato con lei, non deve pensare troppo quando batte altrimenti le cose tendono a complicarsi.

La lite di Naomi con un tifoso? Lei è sotto pressione e mi fa molto arrabbiare vedere persone nel pubblico che insultano campioni del genere. Lei è una persona come le altre, soffre di problemi come tanti altri e ha bisogno di comprensione. Naomi Osaka è una persona fantastica"