Osaka: “Finalmente dallo psicologo dopo i fatti di Indian Wells”



by   |  LETTURE 2660

Osaka: “Finalmente dallo psicologo dopo i fatti di Indian Wells”

Allo spiacevole episodio che l’ha vista protagonista a Indian Wells, Naomi Osaka ha preso le contromisure. La tennista giapponese, che sembra aver vissuto una vita intera per tutte le vicissitudini che l’hanno coinvolta ma ha solo 24 anni, è infatti tornata sul tema della salute mentale, per lei parecchio delicato da affrontare ma a cui contemporaneamente tiene moltissimo.

La Osaka si era presentata in California con la mente ricolma di pensieri e sensazioni positive, dichiarando di “sentirsi in pace con sé stessa” pensando a nient’altro che a divertirsi, salvo crollare in un attimo di fronte alla stupidità di uno spettatore che ha pensato bene di urlarle “fai schifo!” durante il match contro Veronika Kudermetova – perso nettamente.

Ai fatti di Indian Wells, però, la nipponica ha risposto sul campo, con un brillante esordio al WTA 1000 di Miami (6-2 6-3 alla Kerber), e fuori dal campo, ricorrendo a uno specialista che possa sostenerla sul piano psicologico.

Osaka: “Ringrazio chi mi ha spinto in questa decisione”

Nella conferenza stampa successiva alla vittoria su Angelique Kerber, Naomi Osaka ha affrontato, tra le altre cose, il tema della salute mentale. Fa piacere notare come, a suo dire, il chiedere supporto a una persona specializzata le stia fornendo gli strumenti per reagire, a partire dal metabolizzare gli accadimenti di Indian Wells: “Finalmente ho iniziato ad andare dallo psicologo dopo Indian Wells, ci ho messo «solo» un anno dagli Open di Francia – ha raccontato la ex numero 1 del mondo – .

Alla fine, mi ha insegnato delle strategie e mi sono resa conto di quanto sia utile. Sono felice di avere persone intorno a me che mi hanno spinta in questa decisione. Adesso cerco di fare tutte le cose consigliate dal terapista come respiri profondi e premere il tasto reset quando ne ho bisogno.

Da un certo punto di vista ho rivalutato la situazione di Indian Wells, non sono mai stata insultata a voce in questo modo e la cosa mi ha destabilizzata. Ora credo di essere più preparata per queste cose” .