Le parole di Fabio Fognini dopo l'esordio a Indian Wells



by   |  LETTURE 1564

Le parole di Fabio Fognini dopo l'esordio a Indian Wells

Ha riposato decisamente abbastanza dopo l'infortunio rimediato (e annunciato) a Rio de Janeiro. Fabio Fognini è tornato in campo nel primo Master 1000 della stagione e ha subito convinto tutti con una buonissima prestazione.

Al primo turno del prestigioso torneo di Indian Wells, l'azzurro ha sconfitto in rimonta lo spagnolo Pablo Andujar, guadagnandosi l'opportunità di poter sfidare il georgiano Nikoloz Basilashvili, testa di serie numero 18 del tabellone.

Ottima prova e vittoria assicurata, seppur (forse) con qualche problema di troppo. Tutti gli ingredienti necessari per aumentare il morale e cominciare nel migliore dei modi l'avventura nella competizione californiana. Il 34enne ha ritrovato presto il sorriso e ora cercherà il colpo grosso contro il più quotato avversario per centrare gli ottavi di finale.

Le parole al termine del match

Nell'intervista a fine gara concessa ad Atp tour, l'italiano ha commentato il record ottenuto con questa affermazione (click per saperne di più): "È bello di sicuro.

Non lo sapevo davvero prima della partita, credetemi. Sono solo statistiche, ma ovviamente sono felice di questo primato. Ora mi confrontano con i grandi. Adriano Panatta era un idolo quando ero giovane, quindi sono davvero contento.

Ovviamente non è finita, continuerò a combattere e vediamo cosa succederà prossimamente" ha dichiarato il giocatore nativo di Sanremo. “Penso sempre giorno dopo giorno, torneo dopo torneo, anno dopo anno.

Se guardo indietro alla mia carriera, ho fatto qualcosa di grandioso. Probabilmente negli ultimi due mesi, soprattutto dopo gli Australian Open, ho iniziato a godermi un po' di più il mio tennis, anche se è difficile viaggiare senza la mia famiglia.

Questo lavoro non durerà per sempre, quindi sto cercando di godermi i miei ultimi anni di gare. Al momento sono sicuramente felice” ha aggiunto il ligure. Sull'incontro: "Non è stato facile perché le condizioni non erano ottime.

C'era vento e faceva abbastanza freddo. Cambia tutto costantemente, ma sono felice di come sto combattendo e ovviamente di aver vinto la mia partita alla fine" ha concluso.