Diego Schwartzman sulla guerra in Ucraina: "Quello che sta accadendo è un disastro"



by   |  LETTURE 1675

Diego Schwartzman sulla guerra in Ucraina: "Quello che sta accadendo è un disastro"

L’Argentina di Diego Schwartzman ha conquistato i gironi di Coppa Davis grazie alla convincente vittoria ai danni della Repubblica Ceca. Nel Day 1 della sfida disputata presso il Buenos Aires Lawn Tennis Club, Sebastian Baez e Schwartzman hanno ottenuto due importanti successi e sconfitto rispettivamente Jiri Lehecka e Tomas Machac.

A chiudere i conti nella seconda giornata di competizione, ci hanno pensato Maximo Gonzalez e Horacio Zeballos. I due hanno battuto in doppio con il punteggio di 6-4, 6-4 proprio Lehecka e Machac.

Schwartzman sulla guerra in Ucraina: "Un disastro"

"In Coppa Davis ti carichi di una certa tensione.

Le aspettative crescono e vorresti sempre fare meglio del solito" , ha dichiarato El Peque in un'intervista rilasciata al quotidiano "La Nacion" . "Questa è una competizione molto bella e la preparazione alle partite è totalmente diversa.

Giocare in casa è sempre molto emozionante. Critiche ricevute dopo la sconfitta contro Ostapenkov nel 2021? E' stato un duro colpo per me e per la squadra, anche se alla fine sono riuscito a conquistare il punto decisivo.

Quello che ho provato non è facile da spiegare... Penso che lui abbia giocato una grande partita , ma non avrei dovuto perdere. Mi sono reso conto di quanto le persone possano essere cattive; sembra che aspettino più le mie sconfitte che le mie vittorie per parlare" .

Schwartzman ha infine parlato della guerra in Ucraina e lanciato un chiaro messaggio. "Quello che sta accadendo è un disastro, è assolutamente incomprensibile. Non sono d'accordo sulla scelta presa dall'ITF di escludere dalle competizioni a squadre giocatori che si sono schierati pubblicamente contro la guerra.

È sbagliato punire anche chi si oppone alla guerra. Ho un buon rapporto con Andrey (Rublev) o Karen (Khachanov) e si sono già espressi. Russi e ucraini sono dalla stessa parte e vogliono la pace" . Molti tennisti russi, tra cui Daniil Medvedev, Andrey Rublev e Karen Khachanov, non hanno avuto paura di schierarsi apertamente contro la guerra tra Russia e Ucraina.