Da Bruguera a Carreno Busta: il team spagnolo si schiera contro la guerra in Ucraina



by   |  LETTURE 1946

Da Bruguera a Carreno Busta: il team spagnolo si schiera contro la guerra in Ucraina

La Spagna cercherà di guadagnare l’accesso alla fase a gironi della Coppa Davis 2022 il prossimo 5 marzo. A ospitare lo spareggio tra il team capitanato da Sergi Bruguera e la Romania sarà il Puente Romano Club de Tennis di Marbella.

Bruguera non potrà contare su Rafael Nadal - che ha già raggiunto Indian Wells - e ha deciso di convocare Roberto Bautista Agut, Pablo Carreno Busta, Carlos Alcaraz, Alejandro Davidovich Fokina e Pedro Martinez.

Nel corso del Media Day, la squadra spagnola ha voluto lanciare un importante messaggio contro la guerra intrapresa dalla Russia in Ucraina.

Il team spagnolo si schiera contro la guerra in Ucraina

“Come gestire i giocatori russi e bielorussi? Non credo sia una domanda da fare a noi, è molto complicato rispondere.

Non so molto bene quale sarebbe la cosa giusta da fare, come agire con questi giocatori. Quello che è chiaro è che siamo tutti contrari alla guerra. Per quanto riguarda le sanzioni, non ho un livello di conoscenza sufficiente per esprimere un parere o dire cosa si dovrebbe fare" , ha spiegato Bruguera.

Anche Carreno Busta si è soffermato sulla scelta presa dall'ITF. "L'importante è che tutti i giocatori si siano schierati contro la guerra. Sia Daniil Medvedev che Andrey Rublev, così come molti altri tennisti, hanno preso una posizione molto chiara sulla guerra in Ucraina.

Non so dirti se la decisione presa dall'ITF sia giusta o sbagliata. Il punto su cui siamo tutti d'accordo è che quello che sta accadendo in Ucraina non è giusto. Speriamo che tutto finisca presto" .

Bautista Agut, infine, ha dichiarato: "Tutti i tennisti, sin dalla giovane età, fanno un grande sforzo per raggiungere importanti obiettivi. La guerra è causata da terze parti. Penso che una squalifica di un anno a livello professionistico per tutti questi giocatori sarebbe ingiusta" . Ricordiamo che la Russia e la Bielorussia sono state escluse della Coppa Davis e dalla Billie Jean King Cup.