Atp Rio - Trionfa Alcaraz, battuto anche Schwartzman. In Francia vince Rublev



by   |  LETTURE 2944

Atp Rio - Trionfa Alcaraz, battuto anche Schwartzman. In Francia vince Rublev

Carlos Alcaraz è ancora di più nella storia. Il giovanissimo tennista spagnolo ha inanellato uno dei primi record di quella che si preannuncia come straordinaria carriera, diventando il tennista più giovane a vincere un torneo Atp 500, da quando è stato instaurato questo record.

Lo spagnolo raggiunge inoltre il suo Best Ranking diventando numero 20 al mondo ed anticipando ancora di più i tempi. Schwartzman offre una bella prestazione ma non può nulla contro la tenacia e la potenza del giovane spagnolo, solido come non mai in questa settimana.

L'argentino parte bene e si porta subito 2 a 0, ma è l'unico vero guizzo del match con Alcaraz che risponde subito ed ottiene nel nono game il break decisivo. Il secondo set vede Carlos alzare il ritmo mentre l'argentino accusa il colpo ed in poco tempo è subito sotto 4 a 1, il match in poco meno di un'ora e mezza si chiude con il risultato di 6-4;6-2.

Alcaraz vince il primo di forse una lunga serie di tornei. Si ferma anche un po' a sorpresa la striscia positiva del giovane e talentuoso tennista canadese Felix Auger-Aliassime che perde la sua decima finale su undici disputate in carriera e cade contro il tennista russo Andrey Rublev, al suo primo successo nel 2022.

I due vivevano periodi di forma differenti e tutti si attendevano un exploit di Felix, ma alla fine è il russo a trionfare in due set, con un secco 7-5;7-6. Nel primo set parte bene il canadese, subito si porta 2-0, ma Rublev realizza il contro break.

I due mantengono il servizio fino all'undicesimo game dove Auger perde il servizio a zero e Rublev chiude 7-5. Nel secondo parziale i due vanno a fase alterna e appaiono discontinui, Rublev non riesce a chiudere mentre Felix non è nella sua miglior versione, si arriva al tiebreak con Rublev che domina e porta a casa cosi il suo nono titolo in carriera.

A Delray Beach trionfa Norrie

Si decide al tiebreak la finale di Delray Beach: trionfa Cameron Norrie con un doppio 7-6 in un match senza break e dove regnava il servizio. Cade in casa l'idolo di casa Reilly Opelka.