Da Serena Williams agli NFT: Mouratoglou spiega come cambia il tennis



by   |  LETTURE 3099

Da Serena Williams agli NFT: Mouratoglou spiega come cambia il tennis

Serena Williams viene descritta e viene considerata dalla maggior parte degli addetti ai lavori e dei tifosi come la più forte tennista di tutti i tempi. La tennista americana ha raggiunto numeri e record incredibili, talvolta insieme a sua sorella Venus, e le due hanno cambiato le dinamiche mondiali di questo sport.

L'attuale coach di Serena Williams, il noto allenatore Patrick Mouratoglou ha parlato recentemente di Serena ed ha raccontato la sua delusione ed in generale i suoi rimpianti per non aver creduto prima o almeno scoperto quella che poi si è rivelata essere una leggenda del tennis femminile.

Non riuscirà a raggiungere quota 24 Slam in carriera ma senza dubbio Serena e Venus hanno cambiato la storia di questo sport.

Mouratoglou spiega come gli NFT potevano cambiare il tennis

Mouratoglou ha spiegato che ormai crede che presto si potrà investire nei giovani tennisti prima della loro esplosione, grazie ai famosi NFT, ovvero Non Fungible Token.

Mouratoglou ha postato un'intervista di Serena di anni fa ed ha chiarito che ha sempre desiderato quella ragazza. Serena Williams rispondendo alla domanda 'Chi vorresti essere?' di un giornalista, dichiarò: "Beh, mi piacerebbe che gli altri fossero come me"

Mouratoglou ha continuato: "25 anni fa avrei potuto puntare in Serena Williams ma non l'ho fatto, non la conoscevo neanche. Ora tutto questo è possibile grazie agli NFT" Questo sistema sta emergendo pian piano nel mondo non solo dello sport, ma dell'intera economia mondiale.

Gli NFT sono parte di contenuto digitale collegato alla Blockchain, il database digitale alla base di criptovalute come Bitcoin ed Ethereum. Al momento non c'è un modo specifico di puntare sui tennisti, ma appare abbastanza probabilmente che tutto ciò accadrà nel recente futuro.

Sono tanti i giovani tennisti molto interessanti nel circuito, dal nostro Jannik Sinner al fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz senza dimenticare tennisti giovani ma già affermati come il numero quattro al mondo Stefanos Tsitsipas, talento greco di cui Mouratoglou è appunto allenatore.