Marin Cilic convinto di poter battere tutti: l'opinione su Auger-Aliassime



by   |  LETTURE 4972

Marin Cilic convinto di poter battere tutti: l'opinione su Auger-Aliassime

Marin Cilic-Felix Auger-Aliassime sarà sicuramente uno dei match più interessanti del cartello della nuova giornata di gare agli Australian Open. Il croato è fiducioso e contento del suo attuale livello fisico e di gioco e vuole a tutti i costi proseguire il suo bel cammino nel primo Grande Slam della stagione.

Dall'altra parte troverà un giocatore canadese in grande forma, che non avrà alcuna intenzione di cedere il passo e proverà a farsi valere da testa di serie numero 9 del tabellone.

Parla Cilic dopo l'ultima vittoria

L'atleta 33enne è stato in grado di eliminare il numero 5 al mondo Andrey Rublev e di rilanciare le sue ambizioni nel torneo australiano.

Un successo davvero pesante e importante per il morale dell'esperto tennista del circuito: "Sono quel tipo di giocatore che ha bisogno di tempo per costruire una buona forma fisica e uno stato psicologico favorevole al raggiungimento di obiettivi importanti.

Qualcosa è cambiato la scorsa estate, quando sono riuscito a conquistare vittorie pesanti e ho capito che non avevo dimenticato come si giocasse a tennis. Giocare con garanzie di successo mi ha dato un'enorme fiducia per continuare a crescere e ho il vantaggio di aver lottato per grandi cose e so di essere capace di battere tutti se sono al mio massimo.

Sono tornato a essere quel tennista capace di essere sempre aggressivo e di dettare il ritmo del gioco" ha dichiarato ai media. Poi ha proseguito: "Battere Andrey significa molto, perché penso che abbia giocato una grande partita, ma sono stato in grado di giocare un tennis di altissima qualità.

L'infortunio al ginocchio mi ha rallentato molto ma ora ho di nuovo quella sensazione di essere al top. Quando il mio tennis funziona, so di essere pronto a superare chiunque" Sulla prossima sfida: "Sarà una sfida assolutamente complessa ed emozionante.

Felix ha iniziato la stagione alla grande, ci conosciamo bene e sono rimasto sbalordito dal suo livello contro Evans. Colpisce con molta potenza, ha un buon servizio e il suo dritto è fantastico. Sarà molto equilibrato e tutto si deciderà in pochi punti, in quei momenti critici che fanno capovolgere la bilancia da una parte o dall'altra.

Mi rilasserò e mi preparerò bene per la partita perché davvero voglio continuare il mio percorso nella competizione" ha concluso.