Gael Monfils parla del suo 2021: "Un anno orribile"



by   |  LETTURE 3882

Gael Monfils parla del suo 2021: "Un anno orribile"

Il 2021 è stato un anno da dimenticare per tanti. La pandemia ha sconvolto la vita di buona parte degli abitanti del globo, portando via un intero anno delle nostre vite. Tra quelli che più hanno sofferto la situazione pandemica c’è anche Gael Monfils, che a livello emotivo e sportivo ha vissuto una delle peggiori stagioni della sua carriera.

Il 35enne nativo di Parigi, ex numero 6 del mondo, ha raccontato in un’intervista a L’Equipe quanto sia stato difficile per lui l’anno appena conclusosi. In una stagione in cui il transalpino non è riuscito a conquistare nemmeno un torneo (l’ultimo titolo risale all’ATP 500 di Rotterdam del 2020) e con uno score di 19 vittorie e 17 sconfitte, l’unica nota lieta del 2021 è stata per Monfils il matrimonio con Elina Svitolina.

Le parole di Monfils

Monfils ha avuto una stagione mediocre nel 2021, nella quale il migliore risultato è stata la finale persa con Jannik Sinner al Sofia Open. Il tennista francese ha sottolineato le difficoltà psicofisiche di giocare durante una pandemia.

“Mi ha minato. Quando ho provato a tornare, è stato molto complicato. Non c'era pubblico. Non avevo energia, non volevo giocare in queste condizioni. È stato molto difficile per me. Questo momento, l'ho vissuto male, personalmente e professionalmente” ha detto Monfils, aggiungendo poi che l’unica cosa positiva dell’anno è stato il suo matrimonio con la tennista ucraina Elina Svitolina, fidanzata di lunga data.

“L'unica cosa positiva che mi porto via dal 2021 è il mio matrimonio. Davvero un brutto anno, un anno orribile. Non ho nemmeno una parola. Quest'anno me lo dimentico. Dalla metà del 2020 al 2021, questo non esiste più per me”.

L’attuale numero 21 del ranking ha poi dichiarato di sentirsi bene e di essere carico e concentrato per la stagione alle porte. “Mi sento bene, ho fatto una buona preparazione. Abbiamo lavorato bene con Günter e Richard (Ruckelshausen).

È stato davvero buono. Sono arrivato qui abbastanza bene... Non metto troppa pressione su questi primi tornei. L'obiettivo è quello di arrivare in buona forma in due settimane (per gli Australian Open). Sto abbastanza bene, con un sacco di voglia.

Voglio giocare bene subito, non aspettare la metà dell'anno” ha concluso Monfils, il quale dara il via alla stagione 2022 contro l'argentino Juan Manuel Cerundolo all'Adelaide International giovedì.