Cameron Norrie racconta la sua esperienza con il Covid: "Sono stato fortunato"



by   |  LETTURE 3010

Cameron Norrie racconta la sua esperienza con il Covid: "Sono stato fortunato"

Il numero 12 al mondo Cameron Norrie è attualmente impegnato con la Gran Bretagna all'Atp Cup, competizione a squadre e primo vero impegno di questo 2022. Nel primo match della stagione ha giocato e perso contro Alexander Zverev, una sconfitta terminata con il risultato di 7-6;6-1 (tra poche ore sarà impegnato contro il tennista canadese Felix Auger-Aliassime).

Cameron è stata tra le più grandi sorprese del 2021, ha vinto un Masters 1000 e soprattutto nella fase finale della stagione ha ottenuto grandi risultati. Sfruttando alcuni infortuni ha partecipato anche come riserva alle Finals di Torino.

Nel corso di una recente intervista al Daily Mail Cameron Norrie ha rivelato di esser risultato positivo al Coronavirus durante le feste natalizie e per questo motivo per circa una settimana non si è allenato. Ecco le sue dichiarazioni: "Non ho avuto alcun sintomo dal Covid e devo dire di esser stato molto fortunato.

È stata una situazione particolare ma l'importante è che è andato tutto bene" Nel corso dell'intervista Norrie ha poi confermato di essere vaccinato.

Le ultime sulla Gran Bretagna

Nonostante la sconfitta di Norrie la Gran Bretagna ha battuto la Germania, anche un po' a sorpresa, nel primo match valido per l'Atp Cup.

È questo un girone molto equilibrato visto che le altre due squadre sono gli Stati Uniti ed il giovane e talentuoso Canada, ko a sorpresa nella prima giornata del girone. Parlando a nome anche di Norrie, il compagno di squadra Dan Evans ha parlato di Norrie e della sua partita.

Ecco le sue dichiarazioni: "Premetto che la cosa più importante è stata la vittoria della squadra. Cameron è stato 'sfortunato" ed in questo periodo non si è potuto allenare. Poi al suo ritorno come sempre ha dato il massimo ed ha giocato un'ottima gara contro Zverev"

Rispetto al passato Norrie ha totalmente cambiato atteggiamento, prima era sempre nelle parti 'medie' della classifica e sembrava non avere alcuna chance contro i big ma la situazione è pian piano migliorata, il tennista ha sempre dato il massimo ed ora è con merito il numero uno britannico.