Brandon Nakashima chiarisce l'utilità degli sponsor nel tennis



by   |  LETTURE 1591

Brandon Nakashima chiarisce l'utilità degli sponsor nel tennis

Brandon Nakashima è uno dei giovani più interessanti dell'intero panorama tennistico. Nel 2020 il talentuoso atleta americano ha disputato una buona stagione ed ora è chiamato a ripetersi o meglio a consacrarsi con una grande stagione in questo 2022.

L'attuale numero 68 della classifica Atp ha dimostrato di essere molto competitivo nonostante alcuni alti e basso dovuti alla giovane età ed ha raggiunto le finali nei tornei di Atlanta e Los Cabos. Sfortunatamente per lui non è riuscito a vincere il suo primo titolo Atp ma ha raggiunto la Top 100 ed ha ottenuto come suo Best Ranking la posizione numero 62 in classifica.

Nakashima si è raccontato alla rivista Tennis Magazine: "Verso la fine dell'anno tutti gli atleti accusano la stanchezza, è normale. Ci sono momenti in cui ti senti stanco sia mentalmente che fisicamente ed alla fine dell'anno lavori solo per spingere più che puoi e provare a chiudere alla grande.

Credo che adesso essere in una posizione rispetto al passato mi aiuta a pianificare meglio i tornei e spero di fare ciò per tutta questa stagione"

Brandon Nakashima ed i suoi sponsor

Essendo uno dei tennisti più promettenti a stelle e strisce, Nakashima ha tanto seguito e di conseguenza è pieno di sponsor.

Nonostante la giovanissima età Brandon ha già accordi con Babolat, Fila e Motorola. Il tennista ha chiarito come si sente nel ricevere tutti questi sponsor ed ha confermato che ciò senza dubbio lo aiuta a muoversi con tranquillità.

Ecco le sue dichiarazioni: "Il tennis è uno sport molto costoso e sicuramente il supporto degli sponsor mi aiuta parecchio e mi consente di scendere in campo senza particolari pressioni. Non devi preoccuparti del lato finanziario e penso che sia diverso se non avessi sponsor.

Ho una squadra intorno che mi guida nel mio viaggio ma sono consapevole che alla fine dipende tutto da me, dalle mie decisioni e soprattutto da come gioco lì fuori, i miei risultati sono ciò che contano di più nel tennis.

È dura rispetto ad altri sport ma è una cosa che mi aiuta anche nella crescita umana" Nakashima è attualmente in Australia ed è anch'egli molto atteso per i prossimi Australian Open.