Atp Cup, Hubert Hurkacz parla della sua Polonia e confessa: “Non ho problemi a…”



by   |  LETTURE 2637

Atp Cup, Hubert Hurkacz parla della sua Polonia e confessa: “Non ho problemi a…”

Grecia, Argentina e Georgia saranno le avversarie di una Polonia agguerrita e pronta a dare il massimo per fare bella figura in Atp Cup, la competizione riservata alle migliori 16 nazioni del mondo in programma a Sydney dall’1 al 9 gennaio.

L’ultima partecipazione della nazione biancorossa è risalente a due anni fa, nel 2019, e in quell’occasione il team si è sbloccato solo nella terza giornata alla partita di doppio decisiva, nonostante il giocatore di riferimento Hubert Hurkacz avesse vinto tutti e tre i match di singolare disputati.

Stavolta il capitano Marcin Matkowski crede che la squadra abbia maggiori possibilità di registrare subito la prima vittoria. La formazione polacca cercherà di giocarsela fino all’ultimo per il primo posto del girone D, seppur la concorrenza è molto agguerrita tra Grecia e anche l’Argentina di Diego Schwartzman.

Il debutto con Stefanos Tsitsipas e compagni potrà essere già decisivo ai fini della qualificazione alla fase successiva.

La conferenza stampa della Polonia

Matkowski ha analizzato l’attuale momento della sua nazione: “I ragazzi sono venuti il ​​26 dicembre, quindi hanno già avuto alcuni buoni giorni di allenamento.

Abbiamo disputato la competizione due anni fa e abbiamo una grande esperienza e bei ricordi di questo. Quest'anno siamo venuti a Sydney con l'idea di ottenere risultati migliori. Non sarà facile, ma siamo fiduciosi che se stiamo giocando al meglio possiamo vincere questa volta”.

Poi ha proseguito: “Se non è 2-0 ma 1-1, penso che abbiamo ottime possibilità di vincere un pareggio, al di là di chi scenda in campo. Siamo fiduciosi di poter imparare dalla nostra esperienza di due anni fa e ovviamente per Hubert non sarà un problema giocare, se dovesse servire, due partite”.

Nella conferenza stampa ha parlato anche il numero uno della Polonia Hurkacz, attualmente nono nel ranking mondiale Atp: “Ovviamente, per esperienza, so che in Australia ai tifosi piacciono i doppi. Supportano sempre quel tipo di giocatori e con il formato Atp Cup risulterà spesso la partita decisiva. Sono pronto, anche a giocare due match” ha aggiunto.