Emma Raducanu sorprende: "All'inizio odiavo il tennis"



by   |  LETTURE 4199

Emma Raducanu sorprende: "All'inizio odiavo il tennis"

Emma Raducanu sta vivendo un periodo non proprio felice in questa preseason di preparazione al 2022. La 19enne tennista britannica è infatti risultata positiva al Covid a metà dicembre, mentre si trovava negli Emirati Arabi in attesa di disputare il torneo di esibizione Mubadala World Tennis Championship, al quale ha dovuto evidentemente rinunciare.

La vincitrice degli Us Open 2020 non dovrebbe comunque rinunciare agli Australian Open, primo slam dell’anno, che inizieranno il 17 gennaio. Recentemente, nell'ultimo episodio del Love Tennis Podcast, è venuta alla luce un’intervista del 2020 in cui una 17enne Emma Raducanu parla di come guarda diversi tennisti per creare il suo stile di gioco.

Le parole di una giovanissima Emma Raducanu

Al momento dell'intervista, la Raducanu era una giocatrice marginale della squadra di Fed Cup della Gran Bretagna (ora chiamata Billie Jean King Cup). È stata intervistata prima della loro sfida di qualificazione di Fed Cup contro la Slovacchia, una partita in cui la Raducanu non ha partecipato.

Alla domanda su chi fosse il tennista o la tennista a cui si ispirava, l’attuale numero 19 del ranking aveva risposto: “Non ho avuto un giocatore in particolare. Guardo una grande varietà di giocatori diversi.

Sento che posso prendere un po' di ispirazione da molti giocatori per creare il mio tipo di giocatore”. Quando le è stato chiesto di descrivere il suo stile di gioco, la 17enne si era descritta come una giocatrice aggressiva da fondo campo che ama servire alla grande.

“Mi piace essere aggressiva. Mi piace prendere il controllo del punto. Direi che sono una battitrice abbastanza potente e mi piace dominare con il mio servizio”. La tennista britannica aveva anche raccontato il suo primo ricordo legato al tennis, ossia quando accompagnava i genitori alle loro lezioni di tennis ricreative ogni settimana, aggiungendo poi che da bambina il tennis non la entusiasmava affatto.

“Onestamente, all'inizio non mi piaceva affatto. Odiavo il tennis. Ma gradualmente mi sono innamorata della vittoria e del duro lavoro. Vedere i risultati pagare dopo averci messo così tanto lavoro è davvero gratificante” aveva rivelato la Raducanu.