Dal 2021 difficile alla rottura con il coach: Bautista Agut si racconta



by   |  LETTURE 1909

Dal 2021 difficile alla rottura con il coach: Bautista Agut si racconta

Roberto Bautista Agut è uno dei tennisti di maggiore esperienza e più amati nel proprio paese. Il 2021 dell'atleta spagnolo non è stato dei migliori, è andato man mano calando ed i suoi risultati sono stati abbastanza altalenanti.

Ora la stagione è ormai finita ed il tennista si è raccontato ai microfoni del Canale YouTube di PuntodeBreak per raccontare le sue sensazioni e la sua complicata annata. Ecco le sue parole: "Quest'anno ho riposato davvero poco, ma non vedevo l'ora di tornare a giocare in questo 2021, è stato per questo motivo.

Dopo la Davis mi sono fermato a malapena per tre giorni e sono tornato velocemente alla mia fase di riabilitazione e preparazione fisica, ho cercato di rimettermi in forma il più possibile per non avere infortuni quando dovevo scendere in campo.

I risultati? Il prossimo anno avrò 34 anni, ma parto e gioco con lo stesso entusiasmo di sempre. Voglio davvero andare in Australia per giocare, è un tour che mi piace molto e ci sono le condizioni migliori per adattarsi al mio tennis.

Non vedo l'ora di affrontare anche l'Atp Cup, un evento con grande seguito ed incentivi in più rispetto a qualsiasi altro torneo. Diciamo che la motivazione c'è sempre e la manterrò anche il prossimo anno.

Molta gente dice che il mio 2021 non è stato un buon anno, ma ho buone sensazioni, penso che la gente crede tanto in me e per questo chiedeva di più si miei risultati. In ogni caso credo sia difficile terminare nuovamente l'anno tra i primi 20 al mondo.

Quest'anno ho avuto tanti alti e bassi, non perdevo cosi tanti primi turni da tempo ed è stato strano. È passato tanto tempo ma nel tennis devi capire le situazioni e mantenere la calma"

Bautista e la rottura con il proprio coach

Dopo tanti anni Roberto Bautista Agut ha parlato della rottura con Pepe Vendrell: "Ha deciso più lui, anche se alla fine è stata una scelta di entrambi.

Era chiaro che volevamo cambiare e dopo tanti anni ed un buon lavoro insieme abbiamo chiuso alla grande, nessun rancore e finiamo in un buon rapporto. Dopo undici anni una rinnovata energia fa sempre comodo. Dani Gimeno? Ogni tennista ha le proprie tattiche ma fa sempre bene ampliarlo. Andiamo molto d'accordo e sono molto contento ed emozionato"