Serena Williams parla del rapporto con Venus e con le altre sorelle



by   |  LETTURE 26832

Serena Williams parla del rapporto con Venus e con le altre sorelle

Serena e Venus Williams rappresentano senza dubbio la storia del tennis. Entrambe ormai sono alle battute finali di una straordinaria carriera, ma ancora oggi parlano di come siano state importanti l'una per l'altra.

Venus , ma non solo, anche le altre, Yetunde, Isha e Lyndrea. Nel corso di un'intervista nell'episodio di The Goat con Chanda Rubin, Serena è tornata a parlare del rapporto con le sorelle descrivendo il forte legame che le accomuna, un estratto del libro autobiografico della tennista nel 2009.

Ecco le sue parole: "Yetunde è sempre la ragazza dal cuore d'oro, sempre pronta a perdonare. Isha invece era la sorella che si prendeva cura di tutte le altre mentre Lyndrea era l'amica sempre pronta a giocare con te.

Non so come gli altri vedono invece Venus, non saprei come la descriverebbero ma per me era come una sorta di 'guardia del corpo' buona" Ancora oggi Serena e Venus si allenano spesso insieme e si spingono a continuare nel circuito, il loro legame è forte e indissolubile e crediamo che questo non cambierà mai: "Io e Venus abbiamo lavorato davvero tanto per arrivare fin qui e siamo ancora fianco a fianco in allenamento.

Noi ci motiviamo a vicenda, ogni volta che lei vinceva io mi sentivo obbligata a vincere e posso dire che la motivazione che mi dava lei non era seconda a niente al mondo"

Le parole di Rick Macci sulle sorelle Williams

Conosciuto come uno dei primi coach delle sorelle Williams, Rick Macci ha parlato delle due tenniste nel corso di un'intervista sul canale YouTube Tweener Head: "Ho visto davvero tante cose, ma non avevo mai visto due bambine correre cosi veloce e fare di tutto per prendere la palla.

Era una situazione quasi brutale, erano forti e veloci, pronte per colpire alla giugulare le avversarie. Fin dal primo momento in cui le ho viste jo pensato che potevano fare la storia di questo sport. Conoscevo ormai il loro potenziale, anzi posso dire che rispetto alle mie aspettative hanno fatto ancora molto di più", conclude l'intervista sorridendo il coach.