Justine Henin: "Serena Williams non incute più paura alle giovani tenniste"



by   |  LETTURE 2785

Justine Henin: "Serena Williams non incute più paura alle giovani tenniste"

Era una situazione nell'aria, ma pochi giorni fa è arrivato l'annuncio che Serena Williams non sarà presente agli Australian Open 2022. A 40 anni la tennista americana è da tempo alle prese con un infortunio, subito a Wimbledon, e che l'ha costretta a saltare gli Us Open.

Da anni ormai Serena insegue il record dei 24 Slam, ma più passano i mesi e gli anni e più la situazione diventa difficile. Per la prima volta dal 2006 Serena ha terminato la stagione fuori dalla Top 40, ha giocato solo sei tornei e non ha raggiunto nessuna finale Slam.

La forte ed esperta atleta è da tempo alle prese con problemi fisici e ha concluso la stagione anzitempo dopp un brutto infortunio al tendine del ginocchio. Serena Williams ha appunto saltato lo Slam di casa per prepararsi al 2022 ma il forfait da Melbourne preoccupa tutti i suoi fan, la tennista dovrebbe tornare sulla terra battuta (assolutamente quindi non da favorita) ed un eventuale nuova vittoria in uno Slam appare improbabile.

Il suo miglior risultato nel 2021 è arrivato proprio agli Australian Open dove ha ceduto alla campionessa giapponese Naomi Osaka.

Justine Henin su Serena Williams

Nel corso di una recente intervista l'ex campionessa belga Justine Henin ha parlato della situazione attuale di Serena: "Tutte le giovani tenniste iniziano a temere di meno Serena Williams.

Avevamo paura alla mia epoca e molte ragazze avevano paura di lei quando scendevano in campo, ora non è più cosi ed anche lei lo sente. Il suo atteggiamento in campp è cambiato, ha meno fiducia in se stessa e penso che non ha più il vecchio ed ardente desiderio che aveva una volta.

Nonostante questo va detto che lei resta una persona e un'atleta eccezionale e ciò che ha realizzato non cambierà mai. Comincio ad essere convinta che la missione che si era prefissata di vincere altri titoli del Grande Slam non accadrà, ma ovviamente non posso dirlo al 100 %. In passato mi ha dato problemi e penso che sia capace di tutto ma oramai bisogna essere realisti"