Obbligo vaccinale agli Australian Open, Barty: “Ognuno prende le sue decisioni”



by   |  LETTURE 2492

Obbligo vaccinale agli Australian Open, Barty: “Ognuno prende le sue decisioni”

La giocatrice che ha dimostrato più di tutte nel 2021 una continuità importante di risultati, su ogni superficie, e non è un caso che abbia chiuso l’anno in testa al ranking mondiale Wta. Ashleigh Barty, grazie a ottime prestazioni e alcuni exploit nelle competizioni più prestigiose, si è garantita una permanenza molto lunga in cima alla graduatoria ed è diventata nel circuito sicuramente l’avversaria più temibile e difficile da affrontare e battere.

La ragazza australiana ha conquistato ben 5 titoli quest’anno: il più bello è decisamente Wimbledon, terzo Grande Slam della stagione e suo unico evento sull’erba disputato, dove ha sbaragliato la concorrenza e trionfato in finale ai danni di Karolina Pliskova.

La 25enne di Ipswich ha passato fino a questo momento 100 settimane consecutive vicino al numero uno: un record davvero prestigioso, visto che soltanto altre quattro atlete sono riuscite a superare la tripla cifra in vetta di fila.

Obbligo vaccinale, il pensiero di Ash

Barty, in un’intervista rilasciata a The Age, ha espresso il suo parere sulla situazione relativa agli Australian Open e all’obbligo vaccinale imposto. A farne le spese è stata una sua connazionale, Olivia Gadecki, che salterà il primo Grande Slam della stagione perché ha deciso di non ricevere la somministrazione anti-Covid.

La numero uno ha confessato di aver parlato con la giocatrice e di rispettare la sua scelta: “È adulta, ha una sua carriera e quindi è lei che prende le sue decisioni. Sono responsabile delle mie azioni e lei deve fare esattamente lo stesso.

Non sono nella posizione in cui sto andando per cercare di convincere una persona di qualcosa. Lei è mia amica e io sono qui per sostenerla in tutte le decisioni che prende. Se lei ha scelto così, non posso fare altro” ha dichiarato sulla giovanissima e talentuosa tennista australiana.

Poi ha proseguito: “L'ho vista una manciata di volte in alcuni tornei. Non ci vedevamo di persona da un po', ma abbiamo parlato molto al telefono. Il nostro rapporto non è cambiato nulla da quando ha preso la sua decisione.

È una persona fantastica e ha un talento incredibile giocando a tennis. Sono sicura che avrà una carriera di grande successo. È un peccato che non potremo vederla nella tournée australiana, ma sarà molto emozionante rivederla giocare nel resto delle competizioni dell'anno”.