Andrey Rublev parla di Andy Murray: “È una vera leggenda”



by   |  LETTURE 2115

Andrey Rublev parla di Andy Murray: “È una vera leggenda”

Ha lanciato subito un segnale di voler essere tra i protagonisti assoluti della prossima stagione. Andrey Rublev è già concentratissimo per il 2022 e ha deciso di tenersi in forma partecipando al torneo esibizione Mubadala World Tennis Championship di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

Il russo è stato in grado di trionfare grazie a una splendida affermazione in finale con l’ex numero uno del mondo Andy Murray. Il 24enne di Mosca ha mostrato soprattutto come può su una superficie come il cemento essere efficace e dire la sua anche contro i migliori giocatori attualmente in circolazione.

Parla Rublev

Il numero 5 del ranking Atp ha spiegato perché ha inserito questa tappa nella sua preparazione verso gli Australian Open, il primo Grande Slam della stagione: “Queste sono le partite che stiamo cercando di fare prima della nuova annata.

Per questo veniamo qui, è il massimo che possiamo avere” ha dichiarato il talentuoso giocatore, che desidera delle vere e proprie battaglie con tennisti di spessore per intensificare gli allenamenti, dopo un riposo di appena due settimane dalla vittoria in Coppa Davis.

Poi ha proseguito, confermando anche come gli piace la vita in città, godersi l’hotel e la piscina: “Questa è la terza volta che vengo e mi diverto sempre. Ci sono gare di grande qualità contro grandi atleti”.

Su Murray: “È un enorme piacere condividere il campo con Andy. È un giocatore speciale, una vera leggenda, ed è stata una grande sfida”. Tornerà l’anno prossimo a difendere il titolo? La sua risposta: "Se inviterai me e Andy, saremo lieti di ritornare"

I risultati della ‘new generation’ non sorprendono più: “Ci stanno sicuramente prendendo più sul serio, perché stiamo migliorando e giocando sempre meglio. Molti come Medvedev, Zverev o Tsitsipas hanno dimostrato di poter vincere grandi tornei e di poter battere i migliori” ha concluso l’intervista in conferenza stampa davanti ai media. Photo credit: Mubadala World Tennis Championship.