Kei Nishikori a cuore aperto: “A volte ho dubbi su me stesso”



by   |  LETTURE 1289

Kei Nishikori a cuore aperto: “A volte ho dubbi su me stesso”

Un atleta che compete ad alti livelli dispone anche di una preparazione di alto livello e viene seguito da uno staff altrettanto preparato che lavora per mantenere la sua integrità fisica. Nessuno può nulla, tuttavia, di fronte alla sorte, ciò che da oltre un anno sembra essersi accanita contro Kei Nishikori.

Il tennista giapponese, che è stato numero 4 del mondo, viene annoverato da molti suoi colleghi tra i giocatori più forti del circuito. Lo stesso Rafael Nadal, che di atleti talentuosi ne ha visti, si è detto più che sicuro che un Nishikori non falcidiato dagli infortuni avrebbe disputato regolarmente le fasi finali degli Slam, come del resto il nipponico ha dimostrato nell’arco della sua carriera.

“Kei è ovviamente un top player avendo giocato per molto tempo nel Tour. Purtroppo è stato ostacolato da ripetuti infortuni. Senza questi infortuni può essere sicuramente uno dei primi cinque giocatori e fare regolarmente le semifinali negli Slam” aveva dichiarato lo spagnolo in una intervista per Number One.

Il 2021 è stato particolarmente ostico per Nishikori, che è sceso in campo per l'ultima volta al Master 1000 di Indian Wells per poi vedersi costretto a ritirarsi a San Diego, Vienna, Parigi-Bercy e Stoccolma.

Ad oggi il 31enne occupa la 47esima posizione del ranking Atp.

Nishikori e il suo rapporto con gli infortuni

Intervenuto a spiegare ai bambini di un’associazione di tennis la vita sacrificata degli atleti, Kei Nishikori ha ripercorso anche la parte forse più dolorosa del suo percorso da giocatore professionista: gli infortuni.

Il 31enne giapponese non ha nascosto di aver dubitato di sé stesso per tutto il periodo che è mancato dal tour e ha raccontato cosa ha fatto per restare mentalmente positivo nonostante tutto: “A volte ho dei dubbi su me stesso, ma gioco a tennis perché mi piace, è divertente.

Ecco perché posso lavorare duro ogni giorno” . Nishikori ha inoltre ammesso di aver staccato dallo sport quando le cose brutte aumentavano. Nel momento in cui cominciava a sentire la mancanza del campo da tennis, sapeva che era tempo di rimettersi a lavoro.