Emma Raducanu entusiasta per il suo ‘anno pazzesco’



by   |  LETTURE 2053

Emma Raducanu entusiasta per il suo ‘anno pazzesco’

La figura di Emma Raducanu ha subito una impennata straordinaria dopo il trionfo agli US Open e la giovane stella del tennis mondiale continua a ricevere riconoscimenti importanti a distanza di oltre due mesi. Nell’immediato futuro ha perso un po’ quell’aura di magia che l’ha accompagnata per tutta l’estate, ma i risultati ottenuti restano eccezionali e hanno posto le basi per un radioso avvenire.

La 19enne nativa di Toronto, per metà cinese e per metà rumena ma naturalizzata inglese, è riuscita nell’impresa di diventare la prima donna britannica a conquistare il titolo a Flushing Meadows dopo 43 anni: l’ultima era stata Virginia Wade nel 1968.

Non solo, perché la Raducanu ha centrato anche il traguardo di laurearsi campionessa in un torneo del Grande Slam partendo dalle qualificazioni, cosa mai vista nella storia.

Raducanu “Sportswoman of the Year” ai British Sports Award

Il percorso effettuato da Emma Raducanu le ha regalato grandi complimenti, applausi e onorificenze.

L’ultimo riconoscimento alla sua grandiosa annata in ordine temporale è arrivato dall’Associazione dei giornalisti sportivi del Regno Unito, che nella cerimonia di gala annuale – i British Sports Award – le ha assegnato il premio “Sportswoman of the Year” .

Inoltre è stata decorata con il “Peter Wilson Trophy” per il “Best International Newcomer” .

Saputa la notizia la Raducanu, che non ha potuto essere presente fisicamente per ricevere il premio, ci ha tenuto comunque a lasciare un videomessaggio di ringraziamento per tutti coloro che l’hanno votata.

Ha poi approfittato dell’occasione per ripercorrere brevemente quello che è stato da lei definito “un anno pazzesco” nel tour: “È un onore ricevere un premio così grande e ci sono stati alcuni incredibili vincitori del passato, quindi essere parte di questo è un risultato davvero incredibile”, ha detto Emma Raducanu nel suo discorso da vincitrice.

“È stato un anno davvero pazzesco e un grande viaggio e non vedo l'ora di guardare a quello che mi aspetta” .