Daniil Medvedev ed il commento sull'Atp e il caso di Peng Shuai



by   |  LETTURE 4272

Daniil Medvedev ed il commento sull'Atp e il caso di Peng Shuai

Il numero due al mondo Daniil Medvedev ha parlato dopo l'accesso della sua Russia alle semifinali della Coppa Davis. La Nazionale russa sembra sempre in leggera difficoltà nonostante attualmente siano nettamente i favoriti numeri uno alla vittoria.

In conferenza stampa il recente vincitore degli Us Open ha parlato di tanti temi tra i quali la situazione riguardante la tennista cinese Shuai Peng e la decisione ufficiale della WTA di sospendere i tornei in Cina. Parlando Daniil ha commentato: "Sento che in fondo sto facendo il mio, ma devo migliorare il mio livello in campo, soprattutto al servizio.

Ho commesso 9 doppi falli ed è troppo in un match come questo. Devo avere maggiore fiducia in me stesso perché man mano che andrò avanti nel torneo sfiderò avversari superiori. Non è facile servire bene qui a causa dell'altitudine, le palle sono davvero difficili da controllare ed inoltre i tre giorni di riposo sono paradossalmente un handicap visto che in nessun torneo capita questo.

Dovrò lavorare molto perché al prossimo match l'obiettivo è arrivare con ritmi migliori. Inoltre devo migliorare la mia seconda e devo assolutamente evitare tutti questi doppi falli"

Medvedev sul caso Peng

Parlando della semifinale con la Germania Daniil ha commentato: "Questo formato avvantaggia chi ha buoni tennisti non solo nel singolo ma anche nel doppio, noi abbiamo quattro Top30 ed un'ottima coppia di doppio.

Ci prepareremo mentalmente per il prossimo match, la Germania ha diversi tennisti pericolosi e sarà una dura battaglia" Poi Medvedev ha parlato del tema del momento, la situazione inerente a Shuai Peng: "Quello che ha fatto la Cina su Shuai Peng è davvero molto coraggioso, in Asia e soprattutto in Cina ci sono tanti interessi economici e devo dire che Steve Simon ha fatto una scelta coraggiosa.

Non criticherò il comportamento dell'Atp a riguardo, qualsiasi cosa loro facciano. Se giocherò in Cina? Si giocherà tra circa un anno li e spero che la situazione di Peng per quel momento sarà già abbastanza definita"