Feliciano Lopez: "Ho dato tutto. Sono orgoglioso di me stesso"



by   |  LETTURE 1446

Feliciano Lopez: "Ho dato tutto. Sono orgoglioso di me stesso"

La Spagna non perdeva una sfida di Coppa Davis in casa dall’aprile del 1999. Ci pensarono Gustavo Kuerten e Fernando Meligeni a battere il team spagnolo ventidue anni fa. Questa volta, invece, a condannare la Spagna sono stati Daniil Medvedev, Andrey Rublev e Aslan Karatsev.

I russi, già certi della qualificazione ai quarti di finale, hanno onorato il proprio impegno in doppio e di fatto eliminato la Spagna a discapito della Serbia, che avrà l’opportunità di continuare la propria avventura grazie alla migliore differenza set.

Lopez: "Sono orgoglioso. Questo è lo sport"

"Abbiamo avuto molti problemi nei giorni che hanno preceduto l'inizio della competizione e non posso essere più orgoglioso di come ha reagito la squadra.

Non potevamo contare sui nostri uomini migliori, ma il modo in cui abbiamo giocato è stato grandioso. Non posso essere più orgoglioso di loro" , ha spiegato Sergi Bruguera. A sostituire Roberto Bautista Agut e Carlos Alcaraz, costretti a dare forfait a pochi giorni dalla prima sfida, è stato un eroico Feliciano Lopez.

Il 40enne di Toledo ha vinto entrambe le partite disputate in singolare e battuto il numero 5 del mondo Rublev. "Penso che sia stata una delle migliori partite della mia carriera, per me è stato un premio giocare con 10.000 persone e contro il numero 5 al mondo" , ha detto Lopez al termine del doppio decisivo.

"È una delle partite più importanti della mia vita e fa molto male sapere che il punto ottenuto in singolare non è servito per qualificarci. Ho dato tutto e sono orgoglioso del mio impegno. Questo è lo sport, non possiamo fare altro che accettare il risultato del campo" .

Marcel Granollers ha infine aggiunto: "Il doppio può decidersi su pochi punti. E' stato un peccato non aver sfruttato le occasioni all'inizio del secondo set. Il terzo set è stato molto equlibrato, anche se hanno alzato molto il livello del servizio. L'ultima partita è stata impressionante. E' stato un peccato non aver vinto" .