Raducanu: tra idoli e futuro. "Hamilton è stato un ottimo modello per me"



by   |  LETTURE 1222

Raducanu: tra idoli e futuro. "Hamilton è stato un ottimo modello per me"

Parlando dopo la propria vittoria all'evento di esibizione al Champions Tennis Royal Albert Hall, Emma Raducanu ha rivelato che Lewis Hamilton è stato un "buon modello" per lei negli ultimi mesi. La 19enne tennista britannica, che ha sconfitto la rumena Elena-Gabriela Ruse 6-3, 7-6 nel match, ha anche evidenziato i suoi obiettivi per la prossima stagione, rivelando che ha intenzione di aumentare la sua massa muscolare.

Al termine del match, alla Raducanu è stato chiesto se si sente la favorita per la vittoria del premio BBC Sports Personality of the Year. La giovane tennista ha risposto di non considerarsi la favorita, ma di vedere Hamilton come più indicato a vincere il premio.

Emma Raducanu e gli obiettivi per il 2022

La campionessa degli Us Open, autrice di un’impresa assoluta, vincendo lo slam americano da qualificata a 18anni e 10 mesi, prevede di allenarsi in Medio Oriente nel periodo natalizio per poter preparare al meglio i prossimi Australian Open.

“Le mie aspettative per me stessa sono solo di continuare a migliorare. Voglio guardarmi indietro alla fine dell'anno e vedere che ho fatto progressi in ogni tipo di area” ha dichiarato la Raducanu, intenzionata a continuare il proprio percorso di crescita.

La tennista britannica ha inoltre rivelato di avere come obiettivo quello di irrobustirsi fisicamente, per poter ‘appesantire’ i propri colpi. Per la Raducanu la stagione 2022 sarà la prima completa nel tour, avendo fatto la prima apparizione in un match del circuito WTA nel giugno di quest’anno sull’erba di Nottingham.

“Sarà il mio primo anno di calendario nel WTA Tour, quindi sarà una bella esperienza giocare un programma completo”, ha detto la tennista 19enne. “Non vedo l'ora di imparare. Sono ancora abbastanza giovane, quindi imparerò e migliorerò”.

La numero 19 del ranking, alla prima apparizione casalinga dopo la vittoria degli US Open, ha poi ringraziato il pubblico alla Royal Albert Hall: “È stato incredibile giocare in casa davanti a tutti. L'ho sentito dal momento in cui sono arrivata. C'era un'atmosfera incredibile e mi è piaciuto molto giocare qui”.