Bresnik su Thiem: "Ricevo sempre una lettera dal suo avvocato quando parlo di lui"



by   |  LETTURE 10905

Bresnik su Thiem: "Ricevo sempre una lettera dal suo avvocato quando parlo di lui"

Gunter Bresnik è stato senza dubbio il padre tennistico di Dominic Thiem. Il vincitore della 140ª edizione degli US Open ha iniziato a lavorare in maniera continua con l’allenatore austriaco all’età di 12 anni, e proprio in questo periodo ha sviluppato nel modo migliore il suo talento.

La collaborazione tra Thiem e Bresnik ha portato al raggiungimento di incredibili traguardi, ma tutto ha una fine e lo storico rapporto tra i due si è interrotto nell’aprile del 2019.

Bresnik su Thiem: "Devo stare attento quando parlo di lui"

Bresnik non ha mai nascosto il suo malcontento per la separazione, vicenda finita in tribunale, ed in una recente intervista Heute ha spiegato: “Con Dominic devo sempre stare attento a quello che dico, ogni volta che parlo di lui ricevo una lettera dal suo avvocato.

Tuttavia, sono ancora innamorato di Dominic, del tennista. Per me, tecnicamente e dal punto di vista del gioco, è il miglior giocatore se penso al futuro di questo sport. Molto meglio di Zverev o Tsitsipas. Thiem e il vaccino? Non ho intenzione di parlarne, ognuno prende le sue decisioni.

Non che io sia qui per proteggere pubblicamente Dominic, ma non mi piace quando sento che alcune persone lo trattano come se fosse uno stupido. Non mi piacciono le persone che criticano gli altri per il semplice fatto che abbiano un'idea diversa.

Sono l'allenatore di tennis più rispettato al mondo a livello internazionale, sono tanti anni che mi dedico a questo lavoro, non ho iniziato ieri. Nel 2022 compirò 35 anni di professione e posso dire di aver avuto successo con tanti tennisti" .

Bresnik ha infine parlato del suo lavoro con Gael Monfils. “Un tennista professionista non è un cantante pop: l'importante è la performance, non la messa in scena. Ci siamo allenati intensamente. Aveva molti dubbi, fino a quando durante il tour americano ha riacquistato la fiducia. Ha terminato bene l'anno" .