Isner sull'assenza di Berrettini: "L'Italia schiererà comunque un'ottima squadra"



by   |  LETTURE 1617

Isner sull'assenza di Berrettini: "L'Italia schiererà comunque un'ottima squadra"

Saranno gli Stati Uniti il primo grande ostacolo per l’Italia verso la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Davis. Gli azzurri, capitanati da Filippo Volandri, giocheranno entrambe le partite del Girone E in casa, nello specifico al Pala Alpitour di Torino, ed esordiranno venerdì 26 novembre proprio contro il team americano.

Mardy Fish ha deciso di convocare John Isner, Reilly Opelka, Frances Tiafoe, Jack Sock e Rajeev Ram. Tiafoe, in particolare, ha preso il posto di Taylor Fritz nelle ultime ore. Per gli Stati Uniti sarà importante sfruttare l’esperienza di Isner, il tennista con il ranking più alto tra quelli presenti in squadra.

John Isner commenta l'assenza di Matteo Berrettini

"Sono entrato in una nuova fase della mia carriera, non pensavo di tornare a disputare la Davis. Volevo davvero giocare questa competizione e sono felice di essere tornato" , ha detto il gigante americano in conferenza stampa.

"Siamo super rilassati. Non prendiamo le cose troppo seriamente, ma ovviamente lavoriamo bene. La cosa più importante è che siamo tutti amici. Tutti quelli che sono a Torino hanno il livello per competere contro i migliori" .

Quando non giochi per te stesso, ma per qualcosa di molto più importante, è normale dare il massimo. Penso di aver giocato bene quest'anno anche se non ho disputato molti tornei. Il mio confronto vittorie/sconfitte è abbastanza positivo.

Ho giocato poco per molte ragioni, soprattuto per essere vicino alla mia famiglia. Non ci sono dubbi che il tennis sia diventato un aspetto secondario nella mia vita. Vedremo come andranno le cose il prossimo anno. Italia? Anche senza Matteo Berrettini schiereranno un'ottima squadra contro di noi e la Colombia.

Ma questo format è imprevedibile. Sappiamo che sarà molto difficile e avremo le nostre possibilità" . Isner, considerando il ranking ATP, potrebbe sfidare Jannik Sinner all'esordio. L'altoatesino rappresenterà per la prima volta l'Italia in una competizione ufficiale.