Shapovalov su Musetti: "Diventerà davvero un grande giocatore"



by   |  LETTURE 4464

Shapovalov su Musetti: "Diventerà davvero un grande giocatore"

Denis Shapovalov ha partecipato alla prima edizione delle Next Gen ATP Finals nel 2017. Il canadese fu inserito nel Gruppo A insieme ad Andrey Rublev, Hyeon Chung e Gianluigi Quinzi. Shapovalov, in quell’occasione, riuscì a battere solo il tennista azzurro ma non a qualificarsi per le semifinali dell’evento italiano, poi vinto da Chung in finale contro Rublev.

Quest’anno, la stella assoluta del torneo sarà Carlos Alcaraz che ha vissuto una stagione da protagonista, raggiunto la top 40 e vinto il suo primo titolo ATP ad Umago all’età di 18 anni. Parteciperà alle Next Gen Finals anche Lorenzo Musetti.

L’azzurro non sta vivendo uno dei suoi momenti migliori, ma potrà contare sul supporto del pubblico di casa per sorprendere ancora una volta tutti. Alcaraz e Musetti potranno affrontarsi solo in semifinale, perché sono stati inseriti in due gironi diversi.

Lo spagnolo farà parte del Gruppo A insieme a Brandon Nakashima, Juan Manuel Cerundolo e Holger Rune; mentre l’italiano dovrà battere la concorrenza di Sebastian Korda, Sebastian Baez e Hugo Gaston.

Shapovalov: "Musetti diventerà davvero un grande giocatore"

Shapovalov ha parlato proprio dei nuovi talenti del Tour ATP in una recente intervista.

“Carlos è davvero migliorato moltissimo in questa stagione. Ha disputato un grande torneo agli US Open ed è un ragazzo davvero, davvero talentoso che è cresciuto a dismisura negli ultimi due anni."

, ha spiegato il canadese nelle parole raccolte da SuperTennis. "Avevamo sentito molto parlare di lui e ha sicuramente messo su un tennis davvero spettacolare. Gioca in modo molto aggressivo e colpisce la palla molto forte, quindi è divertente guardarlo" .

Su Musetti, Shapovalov ha invece dichiarato: "Lorenzo è un altro tennista davvero bello da ammirare a livello di stile di gioco. Il suo rovescio a una mano è molto elegante e produce colpi notevoli. Credo che il suo rovescio a una mano sia una grande arma e che ha fatto davvero molto bene in questa stagione e negli ultimi due anni, quindi è un altro ragazzo che è sicuramente un forte pretendente al titolo. Diventerà davvero un grande giocatore" .