Serena Williams dà una buona notizia ai fan riguardo il suo futuro



by   |  LETTURE 2379

Serena Williams dà una buona notizia ai fan riguardo il suo futuro

Non vediamo in campo Serena Williams dal giorno del suo infortunio nel match valido per il primo turno del torneo di Wimbledon che la portò ad abdicare verso il suo obiettivo. La campionessa americana ha 40 anni ed è ormai giunta nelle fasi finali della sua carriera, ma nonostante ciò non sembra intenzionata a 'mollare'

Serena infatti è pronta sia mentalmente che fisicamente per tornare in campo. Ad annunciarlo è stata la stessa 23 volte vincitrice di titoli del Grande Slam che lo ha confermato nel corso di un'intervista ai microfoni del Jimmy Kimmel Live.

Alla domanda del conduttore se sarà pronta per il primo Slam del prossimo anno lei ha risposto con fermezza ed ha svelato le sue condizioni fisiche riguardo all'infortunio al bicipite femorale che l'aveva fermata nel suo Slam preferito.

Le parole di Serena Williams sulle sue condizioni

La campionessa americana ha prima fatto esultare i propri tifosi e poi ha raccontato: "Il mio ginocchio sta abbastanza bene, ci è voluto molto tempo, per me quasi un'eternità ma ora va molto meglio".

L'icona del tennis americano è tornata anche al brutto infortunio subito all'All England Club: "Ho sentito subito dell'infortunio, ho capito il momento quando l'ho subito ma allo stesso tempo mi sono detta di andare avanti.

Ho pensato proviamo a continuare, ma sapevo che era una cosa brutta". Serena e Kimmel hanno poi scherzato sull'erba e la campionessa ha ironizzato sul suo infortunio. Ora Serena però non vede l'ora di tornare in campo e vuole far bene agli Australian Open, uno dei due tornei del Grande Slam che l'ha vista più volte trionfare.

Serena Williams ha vinto ben 7 volte gli Australian Open (cosi come a Wimbledon) e vuole giocarsi qua una delle ultime chance per raggiungere il record di Margaret Court dei 24 Slam. La tennista ha da tempo questo obiettivo, ma nel corso degli anni questo 24 Slam è diventato una sorta di 'maledizione' per lei.

Sono in tanti, sia nel suo entourage ma anche tra gli addetti ai lavori ad affermare che non conta in questo caso il numero di Slam e che la campionessa americana può essere considerata come la più forte tennista della storia del tennis.