Oggi sarà Alcaraz-Berrettini: l’azzurro spiega come proverà a fermarlo



by   |  LETTURE 1463

Oggi sarà Alcaraz-Berrettini: l’azzurro spiega come proverà a fermarlo

Cresce l’attesa per la sfida tra Matteo Berrettini e la giovanissima stella spagnola Carlos Alcaraz. Sarà il primo match in programma quest’oggi (ore 14 circa) sul cemento indoor dell’ATP 500 di Vienna quello che vedrà contrapposti il numero 1 d’Italia e il talento di Murcia, che nel turno precedente è uscito vittorioso su Andy Murray al termine di una dura battaglia durata due ore e cinque minuti.

L’azzurro cerca la sua seconda semifinale in questo torneo dopo quella conquistata nel 2019, anno del boom della sua carriera. Berrettini che ha già affrontato e superato in rimonta 6-7 (5) 6-2 6-3 un ostacolo ostico come il finalista di Indian Wells Nikoloz Basilashvili.

Di fronte però avrà un avversario di tutto rispetto che, a dispetto dell’età, saprebbe far male a chiunque come ha già ampiamente dimostrato con la vittoria su Stefanos Tsitsipas agli US Open e il successo sul tre volte campione Slam britannico proprio all’Erste Bank Open.

Berrettini: “Cercherò di avere il controllo dello scambio”

Seppur con i favori del pronostico dalla sua parte, il numero 7 del mondo Matteo Berrettini è chiamato a un esame difficile da superare, imprevedibile e potenzialmente ricco di insidie.

Carlos Alcaraz ha tutte le carte in regola per essere considerato un predestinato e il campo, che come sempre è il giudice migliore di tutti, ne ha dato la prova. Velocità di esecuzione ed esplosività sono le armi più pericolose di cui dispone lo spagnolo, dunque come si fa ad affrontarlo? Ne ha fornito una spiegazione proprio Berrettini, che a We Love Tennis ha accennato alla sua strategia: “Sarà una bella partita contro Carlos.

Mi sono allenato con lui a Indian Wells ed è un giocatore con colpi devastanti. Cercherò di essere offensivo, voglio avere il controllo dello scambio e cercherò di impedirgli di giocare il tennis che ama di più” .

In caso di vittoria, Berrettini troverà uno tra Auger-Aliassime e Zverev nel penultimo atto dell'Erste Bank Open di Vienna.