Zverev attacca Gerard Piqué e torna sulla questione vaccini: "Ognuno decide per sé"



by   |  LETTURE 3263

Zverev attacca Gerard Piqué e torna sulla questione vaccini: "Ognuno decide per sé"

Il 2021 è stata sicuramente un'ottima stagione per il tennista tedesco Alexander Zverev. Diverse vittorie, alcune di primo piano ed il fiore all'occhiello che risiede nella vittoria dell'oro olimpico alle Olimpiadi di Tokyo.

Ora Sascha ha ancora voglia di scendere in campo e questa settimana sarà impegnato nel torneo Atp 500 di Vienna, un torneo dove ci saranno diversi tennisti di primo piano e dove Zverev sarà testa di serie numero due alle spalle di Stefanos Tsitsipas.

Il tennista tedesco ha parlato in conferenza stampa partendo dal torneo di Vienna: "Amo tornare in questa città, posso giocare qui grazie alla cancellazione di Basilea con il quale avevo un accordo pluriennale.

Sono felice di essere tornato, Vienna mi piace molto come città e spero di poter andare il più avanti possibile in questo torneo"

Gli obiettivi di Zverev e la situazione vaccino

Il tennista tedesco ha parlato della vittoria alle Olimpiadi ma non solo: "La medaglia d'oro? Ogni volta che torno a casa e la vedo mi riempie di grande orgoglio.

Penso che si tratta di una vittoria che non dimenticherò mai nel corso della mia vita. Ho lavorato duramente negli ultimi anni, quella medaglia d'oro non vale solo quello ma tante altre cose. Ad essere sincero penso che ora posso raggiungere qualsiasi obiettivo che mi sono prefissato.

Sono arrivato ad un punto della mia carriera dove sono felice e penso che nulla vale di più delle Olimpiadi. Ora so che posso vincere ovunque" Il no alla Coppa Davis? "Deve cambiare il format, io mantengo la parola.

Non c'ho giocato due anni fa e non lo farò adesso, voglio vincere la Coppa Davis ma quella vers e non un torneo organizzato da una persona esterna al tennis (Gerard Piqué)" Infine Zverev ha parlato anche della questione Covid: "Tutti i tennisti hanno il diritto di decidere da soli, poi ho saputo che in Australia ci sono regole ferree ed i non vaccinati non possono giocare.

Non mi riguarda, io andrò in Australia anche se credo debba essere una cosa privata se uno è vaccinato oppure no. Ognuno decide per sé"