Gael Monfils: "La pandemia ed il Covid hanno frenato la mia ascesa nel circuito"



by   |  LETTURE 2003

Gael Monfils: "La pandemia ed il Covid hanno frenato la mia ascesa nel circuito"

In questa ultima parte della stagione stiamo assistendo alla rinascita dell'esperto tennista francese Gael Monfils. L'ex numero 6 del mondo ha vissuto un periodo molto difficile tra la fine dello scorso anno e l'inizio di questo 2021 e tra i motivi di questo netto calo c'è sicuramente la pandemia e l'assenza del pubblico che tanto caricava l'eclettico francese.

Ai microfoni di Punto de Break Monfils ha parlato di tutto ciò è accaduto. L'inizio 2020 di Monfils è stato di altissimo livello, è arrivato agli Ottavi degli Australian Open, ha vinto i tornei di Montpellier e Rotterdam ed infine ha raggiunto la semifinale a Dubai.

Dopo ciò l'Atp ha sospeso il circuito a causa della Pandemia dettata dal Coronavirus e si è rimasta fermi per alcuni mesi. Il rientro è stato surreale visto che si è tornati in estate quando il clima era diverso e soprattutto gli spalti erano totalmente vuoti.

Gael Monfils parla del complicato rientro in campo

Ai media spagnoli l'esperto tennista, compagno della tennista Elina Svitolina, ha parlato cosi: "Mi piace molto sentire l'energia del pubblico e questa cosa mi ha reso davvero difficile giocare negli stadi vuoti.

Il Covid-19 ha distrutto la mia ascesa e tutto il buon momento che stavo avendo, era una cosa che non potevo gestire. Stavo giocando il mio miglior tennis ed ero ad un passo dal ritorno al mio Best Ranking, la sospensione del Tour ha rovinato tutto e ci ho messo tempo, penso circa un anno e mezzo, a riprendere slancio"

Monfils ha parlato anche del suo rapporto con Elina Svitolina, tennista che ha sposato qualche mese fa: "Condividiamo un obiettivo, ovvero essere atleti ad alto livello. Capiamo tutti i sacrifici che vanno fatto e ci alleniamo insieme.

Per noi la disciplina è importante, ho sei o sette ore di allenamento al giorno e organizzo la mia vita in base ai miei allenamenti. I miei genitori mi hanno insegnato a perseguire la mia passione ma anche a lasciarmi andare.

La gente mi vede come un uomo che fa uno show, ma dimenticano che dietro c'è un essere umano con emozioni e con una famiglia alle spalle"