Le amicizie nel tennis e la posizione sul vaccino di Camila Giorgi



by   |  LETTURE 5832

Le amicizie nel tennis e la posizione sul vaccino di Camila Giorgi

È la numero uno azzurra e da tempo mantiene ormai intatto questo risultato, eppure sono tanti a pensare che nel mondo del tennis che Camila Giorgi possa fare molto di più. L'attuale numero 35 al mondo, impegnata in Spagna nel torneo di Tenerife, ha parlato ai microfoni di Punto de Break: "Sono molto contenta finora della mia carriera e se questo fosse il mio ultimo torneo sarei felice.

Penso di aver fatto il massimo, ho fatto tutto quello che dovevo fare e onestamente credo sia stata buona. Numero uno al mondo? Beh, non bisogna mai porsi dei limiti (sorride). Il circuito femminile è straordinario, è bello il fatto che ci siano più tenniste in grado di ottenere la vittoria finale e credo che questa cosa dia maggiori opportunità e renda il tutto più divertente"

Camila Giorgi sugli amici nel circuito e sul vaccino

Sulle amicizie la Giorgi continua: "Nel circuito l'atmosfera è molto buona ma i miei veri amici fanno altro. È bello che loro fanno altri tipi di lavoro, così si parla di tennis.

Quando finisco di allenarmi ed esco con loro si parla di altro, altri progetti ed altre cose e mi piace. Loro sono tutti artisti e appena possiamo ci organizziamo a vedere musei. Amici nel circuito? No, li gareggiamo ma credo comunque ci sia un buon rapporto tra noi.

Amo parlare con tutti e comunque ho qualche amicizia. La situazione vaccini in Australia? Io sono vaccinata e non ho alcun problema. Già quest'anno c'erano molte restrizioni e credo che nel 2022 sarà più organizzata la cosa.

Djokovic? Sinceramente non so quale sia la sua posizione, né la sua e né quella degli altri. La cosa importante è che io ci sarò" Al primo turno di Tenerife Camila ha battuto dopo una grande battaglia di quasi tre ore la spagnola Bolsova e sconfitta 6-4 al terzo set. Al prossimo turno affronterà (in questi minuti) la tennista Kovinic.