Lugones su Norrie: "Senza ranking congelato sarebbe già in top 10"



by   |  LETTURE 2257

Lugones su Norrie: "Senza ranking congelato sarebbe già in top 10"

Nella stagione migliore della sua carriera, Cameron Norrie ha trovato il successo più importante e ha conquistato il primo Masters 1000 di Indian Wells con merito. Il britannico ha sconfitto in rimonta Nikoloz Basilashvili in finale e ora punterà ad aggiudicarsi un posto alle ATP Finals di Torino.

“Sono stato sempre molto costante nel corso della mia carriera, forse per un periodo sono rimasto tra la 60esima e l'80esima posizione del ranking, ma ho passato poco tempo nei Challenger ed il mio duro lavoro alla fine ha dato i frutti sperati” , ha dichiarato Norrie in conferenza stampa.

“Ogni anno ho aggiunto nuove cose al mio gioco, nel mio team ci sono persone che amano questo sport ed hanno una passione anche esagerata. Credo che tutto questo ha sicuramente aiutato la mia crescita. La vittoria del torneo è comunque una cosa che reputo incredibile, anzi penso che ancora deve essere chiara nella mia mente.

Questo è il mio titolo più importante e sono orgoglioso di come ho giocato” .

Lugones: "Sono molto orgoglioso di Norrie"

Facundo Lugones, allenatore di Norrie, non ha potuto fare altro che elogiare l’operato del suo assistito dopo la finale.

“Obiettivo top 10? Certo che può, anzi dovrebbe essere abbastanza vicino. Penso che se la classifica non fosse stata congelata, Cameron sarebbe già in top10, ma ora l'importante è che abbia il livello per raggiungere quella posizione.

Ciò di cui hai bisogno è continuare a lavorare e aggiungere qualcosa ogni settimana. Il tempo ci dirà dove potrà arrivare. Vincere un Masters 1000 signfica tanto. Mi ha sorpreso il modo in cui è iniziata lafinale.

Non si era ambientato, non lo vedevo a suo agio. Ovviamente era la partita più importante della sua carriera, quindi non è stato facile. Alla fine ha trovato il modo di rialzarsi, è un tennista estremamente intelligente. Sono molto orgoglioso di lui"